L’influenza rappresenta un serio problema di sanità pubblica e una rilevante fonte di costi diretti e indiretti per la gestione dei casi e delle complicanze della malattia e l’attuazione delle misure di controllo. Le sindromi simil-influenzali (ILI) colpiscono ogni anno il 9% della popolazione italiana, con un minimo del 4%, osservato nella stagione 2005-06, e un massimo del 15%, registrato nella stagione 2017-18 (Fonte: FluNews Italia 2018). Non dimentichiamo, inoltre, che in Italia l’influenza è una delle 10 principali cause di morte. 

Obiettivi della campagna

Come riconosciuto dalla comunità scientifica internazionale, la misura più efficace per prevenire l'influenza, sia per il singolo che per la collettività, è la vaccinazione. In base all’Accordo del 1° agosto 2109 della Conferenza Stato-Regioni sul documento Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2019-2020, il Ministero ha diramato, anche quest'anno, le raccomandazioni sull’impiego del vaccino antinfluenzale.

Oltre alla vaccinazione, si raccomandano anche misure di protezione personali non farmacologiche, utili per ridurre la trasmissione del virus dell’influenza:

  • l’igiene respiratoria (contenimento della diffusione derivante da starnuti e colpi di tosse con la protezione della mano o di un fazzoletto)
  • il lavaggio frequente e accurato delle mani.

Altro obiettivo della campagna, oltre alla promozione della vaccinazione, è quello di raccomandare il corretto uso degli antibiotici, ai quali non si deve ricorrere in caso di infezioni virali come l'influenza.

Target

La popolazione generale e in particolare i destinatari dell’offerta gratuita del vaccino.

Strumenti e mezzi

Per la campagna di comunicazione è stato realizzato uno spot televisivo della durata di 30”, che richiama le principali misure da adottare, allo scopo di proteggere se stessi e gli altri dalla diffusione della malattia, rimandando gli approfondimenti al sito salute.gov.it . Nello spot si sottolinea anche l’importanza di non ricorrere all’uso degli antibiotici in caso di influenza.

Lo spot video sarà veicolato sulle reti RAI negli spazi messi a disposizione gratuitamente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri alle pubbliche amministrazioni e dall'8 novembre anche su alcune emittenti commerciali (Sky, Fox Channel, Fox Life, Sky Tg24, Sky Uno, Cielo, Tv8). Sarà diffuso, infine, sul web e sui canali social del Ministero.

Contemporaneamente sulle reti radiofoniche RAI andrà anche lo spot realizzato per la campagna di prevenzione dell’influenza dello scorso anno.

Per approfondire:


Data di pubblicazione: 8 novembre 2019

Consulta le campagne di Influenza

Vai all'archivio completo delle campagne


Consulta l'area tematica: Influenza