immagine della campagna: Redono. Donare sangue è un bene per te e gli altri. Dai potere al tuo sangue, accendi Redono

Il dono del sangue nel nostro Paese è su base volontaria. Grazie alla sensibilità degli italiani ed alle campagne di promozione si è rilevato negli anni un progressivo aumento del numero dei donatori. Occorre, tuttavia, fare di più.

Le donazioni di sangue in Italia sono, infatti, ancora insufficienti a coprire il fabbisogno e si registrano, inoltre, notevoli differenze tra regione e regione. Il fenomeno si accentua e diventa critico specialmente durante il periodo estivo. A fronte dei risultati positivi conseguiti, per accrescere la consapevolezza dell’esistenza del problema e stimolare quell’atto di solidarietà costituito dal dono del sangue, si ritiene opportuno avviare una campagna di comunicazione sulla donazione del sangue per il 2014.

Le ultime grandi campagne del Ministero della salute, realizzate in collaborazione con le principali associazioni del settore, risalgono a circa 10 anni fa con risultati consistenti in termini di sensibilizzazione. Da allora, sono mutati gli scenari socio-sanitari e demografici del Paese. A distanza di tempo, anche alla luce della recente istituzione del Centro nazionale sangue, si rende necessario rinnovare l’azione di sensibilizzazione della popolazione e, in particolare, delle nuove generazioni non esposte ai precedenti messaggi. Proprio per questo si è deciso di rivolgere l’iniziativa ai giovani.

È la prima campagna di sensibilizzazione verso la donazione di sangue promossa congiuntamente dal Ministero della salute e Centro Nazionale Sangue.

 

Target

  • giovani (fascia dai 18 ai 29 anni)

Obiettivi

Gli obiettivi della campagna sono:

  • sensibilizzare i giovani verso i valori della solidarietà e di una “ecologia della mente e del corpo” che conduca a scegliere la donazione di sangue come gesto di benessere individuale e collettivo
  • favorire il ricambio generazionale dei donatori di sangue

Messaggio

Il messaggio è caratterizzato da un approccio non convenzionale e da un linguaggio innovativo al fine di rendere “freschi” gli atteggiamenti verso la donazione del sangue. La campagna propone questo gesto come scelta responsabile e consapevole, in un ambito di valori  di eco - sostenibilità collettiva: evitare il black-out accendendo il red(ON)o. Il pay off, coerente con la forza del messaggio che si vuole trasmettere, è il seguente: “Dai potere al tuo sangue, accendi il RED[ON]O” (in questo caso il calembour, o gioco di parole, vale sia come contrapposizione alla definizione di black - out, il  red - on, sia al gioco di "catena di solidarietà": re-dono).

Strumenti e mezzi

In considerazione del target di riferimento, sono stati privilegiati strumenti e mezzi di particolare gradimento  ai giovani. Anche alla luce del budget disponibile per la realizzazione delle attività e dei prodotti, il progetto di comunicazione si avvale di strumenti diversificati su più canali e, in particolare, sfrutta le potenzialità delle nuove tecnologie e della multimedialità di tipo integrato. In particolare, si fa ricorso a strumenti tradizionali e non:

  • spot video realizzato in diverse versioni durata 15”  diffuso nelle sale cinematografiche del circuito The Space a partire da fine maggio e durata di 180”  diffuso in modo virale sul web
  • locandine, affissioni e personalizzazione delle carrozze (all’interno) dei treni delle linee servite da Italo, per l’intero mese di giugno
  • sito dedicato www.centronazionalesangue/redono
  • attivazione del “Club REDONO” aperto ai frequentatori attivi dei social  network. Il club finalizzato a stimolare il passaparola in tema di donazione, premia i “master of click” con omaggi messi a disposizione dai supporter della campagna (biglietti omaggio cinema The Space, sconti  per viaggiare sulle tratte di Italo, e-book da scaricare gratuitamente e altre sorprese)

Data di pubblicazione: 13 giugno 2014

Consulta le campagne di Sangue e trasfusioni

Vai all'archivio completo delle campagne


Consulta l'area tematica: Sangue e trasfusioni