SaluteInforma+

Iscriviti alla newsletter SaluteInforma+


Notizie

Le recenti dichiarazioni e interviste del Ministro

Comunicati

Leggi gli ultimi comunicati stampa del Ministero della Salute


In primo piano

Ministro Grillo: "La legge 833 fu una rivoluzione, ora tocca a noi difenderla"

Alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e del ministro della Salute, Giulia Grillo, il ministero della Salute ha celebrato i 40 anni del Servizio Sanitario Nazionale con un evento che si è svolto il 12 dicembre presso l'Auditorium "Biagio d’Alba" dal titolo "40 anni di Servizio Sanitario Nazionale, 1978-2018. La sfida continua". Al centro dell'iniziativa, le testimonianze dei protagonisti del SSN: Paola Accardi, infermiera, Italo Paolini, medico, Fabio Bernagozzi, volontario del 118, Roberto Mezzina, Direttore del Dipartimento Salute Mentale ASL Trieste, Annarita Cosso, rappresentante Associazione Pazienti, Alberto Mantovani, ricercatore, Nunzia Verde, studentessa specializzanda.

Il saluto del Presidente Mattarella

Al termine dell'evento il Presidente Mattarella ha rivolto un saluto ai presenti: "Questi quarant'anni rappresentano una storia importante per il nostro Paese, una pagina ampiamente positiva - come è stato ricordato dai protagonisti che hanno parlato prima del ministro - che davvero ci pone all’'vanguardia nella comunità internazionale.

Dobbiamo mantenere e sempre più migliorare questa condizione. E so bene che questa condizione passa attraverso l’opera, l’impegno, la passione e la dedizione di coloro che fanno parte, a vario titolo e con varie funzioni, del Servizio Sanitario Nazionale.

Quindi vorrei ringraziarli molto. La Repubblica vi è grata. Buon lavoro".

Continua a leggere...




Collaborazione sulle corrette prassi alimentari per una sana e sicura alimentazione del cittadino

La corretta gestione della ristorazione collettiva è stata individuata come strumento prioritario per promuovere salute ed educare ad una corretta alimentazione.

In virtù del numero sempre più ampio di persone che mangiano fuori casa, la ristorazione commerciale rappresenta uno degli aspetti più rilevanti sia per migliorare lo stile alimentare della popolazione sia sotto il profilo igienico sanitario.

Considerata l'importanza di stabilire strategie atte al miglioramento dello stato di salute e la necessità di seguire con attenzione la situazione nutrizionale e incentivare le corrette prassi per tutelare la popolazione anche sotto il profilo della sicurezza alimentare, si è ritenuto particolarmente utile prevedere un protocollo d'intesa tra Ministero della Salute e Federazione Italiana Pubblici Esercizi (FIPE), al fine di accrescere la conoscenza tecnica e professionale degli operatori di settore coinvolti nelle attività di conservazione, preparazione e distribuzione degli alimenti.

Tale collaborazione riguarda la programmazione, promozione e realizzazione di attività comuni e risulta compatibile con le esigenze e le priorità definite dal ministero della Salute sulla promozione di una corretta alimentazione e l'adozione di sani stili di vita.

Consulta il Protocollo di intesa 05/12/2018.




Presentato il documento di indirizzo della nuova governance farmaceutica

"Poco più di due anni fa, come parlamentare, ho presentato una mozione per la riorganizzazione del sistema della governance del farmaco approvata poi all'unanimità dalla Camera dei Deputati, e dunque essere qui oggi insieme a Silvio Garattini, al direttore dell'Aifa, Luca Li Bassi, e alla coordinatrice del tavolo delle Regioni sulla farmaceutica (nonché presidente della commissione Cpr-Aifa), Francesca Tosolini, a presentare il documento con le linee guida della nuova governance farmaceutica, è il coronamento di un lavoro che parte da lontano e che vede affermarsi i principi cardine della nostra Costituzione: diritto alla salute, eguaglianza e tenuta del sistema" ha esordito con questa dichiarazione il ministro della Salute, Giulia Grillo, nella conferenza stampa che si è svolta questa mattina per la presentazione del documento di programmazione della nuova governance farmaceutica.

Continua a leggere...




"Adesso lo sai, adesso puoi decidere": la Campagna su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule 2018. On line il nuovo sito www.trapianti.salute.gov.it

"Adesso lo sai, adesso puoi decidere". Questo il claim della Campagna di comunicazione su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule 2018, a cura del Ministero della Salute, che ha come protagonista Lillo, personaggio televisivo e teatrale.

L'obiettivo prioritario della Campagna è quello di informare i cittadini sulle diverse modalità di donazione, in particolare ricordando che la dichiarazione di volontà si può effettuare, in maniera molto semplice, anche quando si richiede o si rinnova la carta d'identità. La campagna mira inoltre a rimuovere le resistenze psicologiche alla dichiarazione di volontà, accrescendo la fiducia verso il nostro servizio sanitario e verso il sistema trapiantologico italiano.

E' stato realizzato uno spot radiofonico che ha come testimonial Lillo. Lo spot verrà trasmesso dal 5 dicembre 2018 su Rtl 102.5 e a seguire, nel mese di dicembre, su numerose altre emittenti radiofoniche sia a livello nazionale che locale, oltre che sulle Reti Rai negli spazi riservati dal Dipartimento Editoria della Presidenza del Consiglio alle Pubbliche Amministrazioni.

Continua a leggere...





Si parla di salute

Influenza, monitoraggio stagione 2018-2019 dell'andamento delle forme gravi e complicate

La Direzione generale della prevenzione sanitaria ha emanato la circolare 4 dicembre 2018 che contiene la definizione delle forme gravi e complicate di influenza confermata e le modalità di segnalazione dei casi e invio dei campioni, attraverso una scheda allegata.

Il monitoraggio delle forme gravi e complicate di influenza è stato introdotto, a partire dalla stagione pandemica 2009-2010, in seguito all'influenza pandemica, con circolare 19 novembre 2009 e successive integrazioni.

La circolare ribadisce l’importanza di sorvegliare, anche per la stagione 2018-2019, le forme gravi e complicate di influenza confermata, le cui condizioni prevedano il ricovero in Unità di terapia intensiva (UTI) e/o il ricorso alla terapia in ECMO (ExtraCorporeal Membrane Oxygenation - Ossigenazione Extracorporea a Membrana).

I dati del monitoraggio vengono pubblicati settimanalmente attraverso il bollettino FluNews, elaborato dall'Istituto Superiore di Sanità.





Sicurezza alimentare, relazione sul controllo delle micotossine negli alimenti, dati 2017

Il ministero della Salute, in collaborazione con l'Istituto superiore di sanità, ha predisposto a partire dall'anno 2016 il Piano nazionale di controllo ufficiale delle micotossine 2016-2018, per armonizzare a livello territoriale, i controlli ufficiali relativi al contaminante "micotossine" nei prodotti alimentari.

La Relazione sul controllo delle micotossine negli alimenti fornisce un quadro d'insieme sulle attività effettuate, sui risultati ottenuti, sulle criticità riscontrate e sulle modalità di superamento delle stesse. Il 2017 è il secondo anno di programmazione del Piano nazionale.

Consulta i risultati...





Carabinieri NAS Bari: sequestrato un ingente quantitativo di cosmetici irregolari

Comunicato n. 1078 - I Carabinieri del NAS di Bari, nell'ambito dei controlli sui prodotti pericolosi per la salute dei consumatori, hanno sequestrato amministrativamente, presso un esercizio commerciale della Provincia di Barletta-Andria-Trani, oltre 150 mila confezioni di cosmetici irregolari di varia tipologia poiché non notificati e con etichettatura non a norma. Il valore della merce sottratta alla vendita ammonta ad oltre 2 milioni di euro.
Al responsabile dell'attività sono state contestate violazioni amministrative per 28 mila euro.

Vai alle altre notizie dei NAS...





Carabinieri NAS: chiuse tre strutture ricettive per anziani

Comunicato n. 1077 - Continua senza sosta l'attività di controllo dei NAS sulle strutture che ospitano anziani bisognosi di cure ed assistenza. Tale delicato compito è particolarmente avvertito da tutta l'Arma dei Carabinieri, da sempre vicina alle persone più deboli ed esposte ad arbitrii e scarsa attenzione.
I Carabinieri del NAS di Viterbo hanno segnalato all'Autorità amministrativa una comunità alloggio per anziani, sita in una località della Tuscia, perché condotta con gravi violazioni dei requisiti strutturali e funzionali. Il sindaco di quel comune ha emesso un provvedimento urgente di sospensione dell'attività disponendo, inoltre, la sistemazione delle persone ospitate presso altra struttura idonea o familiari.
Anche i Carabinieri del NAS di Roma hanno contestato irregolarità gestionali e la mancanza di autorizzazione di una struttura ricettiva per anziani ubicata nella Capitale. Con provvedimento amministrativo è stata disposta la chiusura e lo spostamento degli anziani presso altri siti autorizzati.
I militari del Nucleo di Bari hanno accertato, presso una casa di riposo per anziani della provincia, l'esecuzione di lavori di ampliamento senza la preventiva comunicazione alle autorità competenti. L'azienda sanitaria locale ne determinava l'immediata sospensione dell'attività ed il trasferimento degli ospiti in altre strutture idonee. Al titolare è stata notificata una violazione ammnistrativa di 5000 euro.

Vai alle altre notizie dei NAS...





Dal Ministero

Luca Coletto è il nuovo sottosegretario di Stato alla Salute



Luca Coletto è il nuovo sottosegretario di Stato alla Salute. Il giuramento si è tenuto il 7 dicembre a Palazzo Chigi, alla presenza del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e del sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti. Pronunciata la formula di rito, il neo sottosegretario Coletto ha firmato e ha ufficialmente assunto l'incarico.

Veronese, 57 anni, è in politica da oltre vent'anni con la Lega per la quale ha ricoperto vari incarichi istituzionali. Dal 2010 è assessore alle Politiche Sanitarie della Regione Veneto. Nel 2016 è stato nominato presidente di Agenas (Agenzia nazionale per i Servizi sanitari regionali).

Liste di attesa, Giulia Grillo trasmette alle Regioni il nuovo piano nazionale che fissa i tempi massimi per le prestazioni sanitarie



"Ho trasmesso alle Regioni il nuovo Piano Nazionale di Governo delle Liste di Attesa per riportare la salute dei cittadini nelle priorità dellazione politica.

Il piano mancava da quasi 10 anni e conteneva generiche azioni di governo. Ora mettiamo regole certe e stanziamo fondi per dire basta alle attese infinite per una visita medica o un esame diagnostico!

Presto, insieme alle Regioni, garantiremo tempi certi per ogni prestazione. Grazie ai 350 milioni previsti in Legge di Bilancio per il triennio 2018-20 aiuteremo i territori a potenziare i servizi di prenotazione implementando i Cup digitali e tutte le misure per rendere più efficiente il sistema. Non erano mai state stanziate risorse dedicate specificatamente alle liste dattese. Noi lo stiamo facendo. A Sud e a Nord, le regole saranno uguali per tutti, questo servirà a ridurre le diseguaglianze.

È un primo passo concreto verso un cambiamento reale. La sanità del Paese deve ritornare in cima alle priorità dellagenda politica.

Pur lasciando lautonomia alle Regioni, il ministero della Salute garantirà il monitoraggio dei percorsi diagnostico-terapeutici, ma anche delle prestazioni ambulatoriali in regime libero-professionale. Sembrano concetti tecnici, ma riguardano la vita di tutti noi cittadini. Questo nuovo Piano è diretto innanzitutto ai pazienti, specialmente a quelli che in questi anni si sono sentiti abbandonati.

LOsservatorio Nazionale sulle Liste di Attesa del ministero della Salute sarà la cabina di regia che assicurerà ai cittadini un monitoraggio effettivo sui servizi sanitari e quindi sullapplicazione concreta del diritto alla salute, ma sarà anche uno stimolo per le Regioni. Le aziende sanitarie dovranno competere per offrire i servizi migliori, attivando un circolo virtuoso con ricadute positive sulle persone, ma anche sui lavoratori del Ssn, che devono sentirsi maggiormente valorizzati.

I direttori generali delle aziende sanitarie saranno valutati anche in base al raggiungimento degli obiettivi di salute connessi agli adempimenti dei Lea: questo significa che chi non mette lefficienza delle liste dattesa al primo posto del suo mandato, potrà essere rimosso dallincarico".

Giulia Grillo, ministro della Salute

Aggiornati gli elenchi dei medici di bordo abilitati e supplenti



L'elenco dei medici di bordo abilitati ad operare sulle navi e l'elenco dei medici di bordo supplenti, sono stati aggiornati.

Il medico di bordo supplente è il medico che, in base alla valutazione dei titoli accademici, professionali e di carriera, è riconosciuto idoneo ad iscriversi all’elenco ministeriale dei medici supplenti, che gli consente di:

  • imbarcare su qualsiasi nave nazionale come Medico aggiunto, 1° Medico o 2° Medico di bordo in aggiunta al Direttore sanitario iscritto all'elenco degli abilitati
  • imbarcare su nave la cui navigazione è limitata al mare Mediterraneo (senza superare gli stretti di Gibilterra e Suez) come Direttore sanitario (in carenza di medici di bordo abilitati).

Consulta le notizie di Medici di bordo.



SaluteInforma+

Newsletter ufficiale del Ministero della Salute

  • A cura di: Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei ed internazionali
    Ufficio II - Relazioni istituzionali, produzione editoriale ed eventi
  • Coordinamento editoriale e direzione: Annunziatella Gasparini
  • Ha collaborato a questo numero: Alessandra Bellini
  • Progetto Editoriale: Annunziatella Gasparini

In collaborazione con la Direzione generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica


Se non vuoi più ricevere questa newsletter cancellati.

  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 13 dicembre 2018, ultimo aggiornamento 13 dicembre 2018