SaluteInforma+

Iscriviti alla newsletter SaluteInforma+

Sommario

Primo Piano


Si parla di salute


Dal Ministero




Notizie

Le recenti dichiarazioni e interviste del Ministro

Comunicati

Leggi gli ultimi comunicati stampa del Ministero della Salute


In primo piano

"Facciamo squadra per la nostra salute". Campagna di comunicazione sull'importanza delle vaccinazioni

I vaccini, come riconosciuto in modo unanime dalla comunità scientifica internazionale, sono uno degli strumenti di salute pubblica più sicuri ed efficaci di tutti i tempi.

La vaccinazione comporta benefici non solo, per effetto diretto sui soggetti vaccinati, ma anche, in modo indiretto sulla comunità, poiché induce protezione ai soggetti non vaccinati (cosiddetta herd immunity - immunità di gregge).

La strategia di prevenzione vaccinale ha un rapporto costo-efficacia estremamente vantaggioso per il nostro Servizio Sanitario Nazionale. Tuttavia, paradossalmente, proprio il successo delle vaccinazioni crea problemi nella loro accettazione poiché la diminuzione di frequenza di alcune malattie ha portato ad una diminuzione della percezione della loro gravità.

Obiettivo

La campagna di comunicazione ha l’obiettivo di far comprendere alla popolazione la validità della vaccinazione quale strumento di prevenzione e lotta alle malattie trasmissibili.

Tra le varie malattie prevenibili, si richiama, in particolare, l’attenzione sul morbillo, rispetto al quale si registra, in Italia, una preoccupante situazione epidemiologica su cui è necessario intervenire.

Continua a leggere...




Campagna di prevenzione Frecciarosa: oltre mille visite di prevenzione a bordo dei treni e nelle stazioni del Gruppo FS

"I risultati ottenuti - ha sottolineato Giulia Grillo, Ministro della Salute - evidenziano un lavoro che sta contribuendo nel tempo a sviluppare la cultura della prevenzione, come dimostra l'afflusso di persone che hanno aderito alla campagna Frecciarosa 2018 e si sono recate ad effettuare visite e screening in contesti non specificatamente dedicati. Come ho già detto in avvio di questa campagna, anche un treno, una stazione, possono divenire strumenti utili per promuovere nelle persone la consapevolezza dell'importanza di adottare comportamenti utili a mantenersi in buona salute.

Voglio ringraziare i tanti volontari che anche quest'anno hanno prestato la loro opera contribuendo al successo della campagna e tutti coloro che a vario titolo partecipano con entusiasmo a diffondere conoscenza e corretta informazione in tema di salute".

La campagna 2018 dedicata alla prevenzione del tumore al seno e alla cultura della prevenzione e promossa da FS Italiane e IncontraDonna Onlus, con il patrocinio del Ministero della Salute e la partecipazione di Farmindustria, ha visto l'effetuazione di oltre mille visite mediche di prevenzione, 80mila Vademecum della salute distribuiti nelle stazioni e a bordo di oltre 80 treni fra regionali, Frecce e InterCity.

Continua a leggere...




Infezione invasiva da Mycobacterium chimaera, il punto della situazione

Il Mycobacterium chimaera è un batterio identificato per la prima volta nel 2004, diffuso in natura, presente soprattutto nell'acqua potabile e generalmente non pericoloso per la salute umana.

Il periodo di incubazione dopo l'esposizione al M. chimaera risulta lungo, con una mediana di 17 mesi (range 3-72 mesi). Segni e sintomi sono generalmente aspecifici e comprendono affaticamento, febbre e perdita di peso. Non esiste una terapia stabilita e il tasso di mortalità è circa del 50%. Attualmente, l'entità dell'epidemia globale non è nota con esattezza.
L'Italia sembrava esclusa dall'emergenza di queste nuove infezioni.

Il Ministero della Salute, alcuni mesi fa, all'interno della cornice istituzionale rappresentata dal Piano Nazionale di contrasto dell'antibiotico-resistenza (PNCAR) 2017-2019, ha avviato un'attività di valutazione del rischio per il nostro Paese allo scopo di emanare raccomandazioni specifiche.

Casi invasivi di M. chimaera sono stati riscontrati in Europa, e non solo, e sono stati associati all'utilizzo di dispositivi di raffreddamento/riscaldamento (Heater-Cooler Devices, HCD) necessari a regolare la temperatura del sangue in circolazione extra corporea durante interventi cardiochirurgici, per lo più per contaminazione dei pazienti tramite aerosol proveniente dall'acqua delle taniche dei dispositivi. La prima identificazione di un caso di infezione associato a questo tipo di dispositivo risale al 2014, anche se attraverso indagini retrospettive è stato possibile riconoscere anche casi verificatisi precedentemente, a partire dal 2011.

Continua a leggere...

Consulta anche Infezioni causate da Mycobacterium Chimaera in pazienti sottoposti a interventi chirurgici a “cuore aperto” con sistemi di riscaldamento - raffreddamento, raccomandazioni per operatori

 

 




Firmato il memorandum Italia-Qatar: ricerca biomedica e farmaceutica in primo piano

Alla presenza del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, oggi a Roma, il sottosegretario alla Salute, Armando Bartolazzi, e il ministro della Salute pubblica del Qatar, Hanan Mohammed Al Kawari, hanno firmato un memorandum d'intesa sulla cooperazione sanitaria tra i due Paesi.

Si tratta di unsignificativo avvio di collaborazione che si inserisce in una serie di eventi previsti nell'ambito della visita di Stato dell'Emiro del Qatar, S.A. Sheikh Tami Bin Hamad Al-Thani, in corso a Roma.

L'accordo pone le basi per un'intesa operativa nel settore della salute, in particolare nelle aree della ricerca biomedica e farmaceutica, degli standard di qualità delle prestazioni sanitarie e della telemedicina, e per meglio realizzare questa partnership è previsto lo scambio di professionisti sanitari per una formazione di eccellenza.




Morbillo - Giulia Grillo: "Non abbassiamo la guardia sull'epidemia, presto un nuovo piano intergato per l'eliminazione del morbillo"

"Sul morbillo non possiamo abbassare la guardia. Pochi mesi fa l'Oms ci ha richiamati proprio sui dati di copertura vaccinale che sono ancora troppo bassi. Occorre raggiungere in modo più efficace i soggetti suscettibili offrendo il vaccino anche agli adolescenti e ai giovani, che restano i soggetti più esposti al contagio, e al contempo mettere in campo azioni standardizzate e puntuali per prevenire la trasmissione negli ambienti a maggior rischio epidemico" ha dichiarato il ministro della Salute, Giulia Grillo.

Il ministero della Salute ha accelerato la predisposizione di un nuovo Piano per l'eliminazione del morbillo e della rosolia congenita che già esisteva, ma che non era più aggiornato dal 2011. Il Piano sarà presto presentato a tutte le istituzioni responsabili della sua approvazione e applicazione e prevede impegni sia a livello statale - per offrire il vaccino in tutte le occasioni di contatto con le istituzioni pubbliche - sia a livello regionale perché occorre fare fronte comune per organizzare campagne informative e, soprattutto, per mettere in atto una più corretta strategia di prevenzione della trasmissione in ospedale e in tutte le strutture sanitarie.

Il ministero ha intanto predisposto una circolare in cui si riportano le linee guida più aggiornate per la standardizzazione dei protocolli di gestione del paziente colpito da morbillo da parte del personale sanitario.




Piani di rientro, i risultati delle verifiche

Sono sette le Regioni attualmente sottoposte alla disciplina dei Piani di rientro (PdR): Puglia, Abruzzo, Sicilia, Calabria, Campania, Lazio e Molise; le ultime quattro sono commissariate.

E' questo il punto della situazione del ministero della Salute dopo i risultati delle ultime verifiche da parte dei Tavoli di monitoraggio, che si sono svolte nei giorni 18, 24 e 26 luglio 2018 presso la sede del ministero dell'Economia e Finanze e hanno avuto all'ordine del giorno: il risultato di gestione a consuntivo dell'anno 2017; l'esame dello stato patrimoniale 2017; la verifica dell'attuazione dei programmi operativi 2016-2018; la verifica degli adempimenti 2016 e pregressi.

In sei Regioni - Lazio, Abruzzo, Campania, Sicilia, Calabria, Puglia - i Piani di rientro stanno proseguendo attraverso i programmi operativi 2016-2018. Per il Molise è intervenuta una particolare disposizione che ha previsto la definizione di un Programma operativo straordinario 2015-2018.

Continua a leggere...





Si parla di salute

Influenza, primi casi stagione 2018-2019

Secondo i dati del primo bollettino settimanale InfluNet relativi alla sorveglianza epidemiologica delle sindromi influenzali in Italia, l’attività dei virus influenzali è ai livelli di base. 
Il numero di casi stimati nella 43a settimana del 2018 è pari a circa 71.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 125.000 casi. 
Al momento, non tutti i medici partecipanti alla sorveglianza InfluNet hanno reso disponibili i dati da loro raccolti.

Consulta la sezione di approfondimento sull'influenza sul Portale del Ministero della salute.





Avvisi di sicurezza Alimenti: Ministero, rischio listeriosi per vitello tonnato, ritirato lotto

Il Ministero della salute ha comunicato il ritiro di un lotto di vitello tonnato (230 grammi) con marchio "Gastronomia d'Italia" per possibile presenza del batterio Listeria monocytogenes. Il lotto in questione è il numero 18048 e il nome del produttore è "La sorgente Srl" con sede dello stabilimento a Pessano Con Bornago (Mi). La data di scadenza del lotto è il 24 e 26 novembre del 2018. Il ministero specifica di "non consumare il prodotto e riportarlo al punto vendita".

Modello di richiamo GASTRONOMIA D'ITALIA - VITELLO TONNATO (PDF 268.0 Kb)

Consulta gli altri Avvisi di sicurezza...





Avvisi di sicurezza Alimenti: Ministero, rischio microbiologico per ciauscolo di Visso IGP, ritirato lotto

Il Ministero della salute ha comunicato il ritiro di un lotto di ciauscolo di Visso - CIAUSCOLO IGP (230 grammi) di Vissana Salumi SRL per rischio microbiologico (presenza di L. monocytogenes e salmonella spp. Il lotto di produzione è 1/10/18 e il marchio di identificazione del produttore è IT 1372/L CE. Il nome del produttore è "Vissana salumi SRL" con sede dello stabilimento a Visso, via Cesare Battisti, 27 (sede operativa via S. pertini, 25 Tolentino). La data di scadenza del lotto è il 2.03.2019. Il ministero specifica di "non consumare il prodotto ma riportarlo nel punto vendita presso il quale è stato acquistato".

Modello di richiamo vissana salumi srl - CIAUSCOLO di VISSO CIAUSCOLO IGP (PDF 204.2 Kb)

Consulta gli altri Avvisi di sicurezza...





Avvisi di sicurezza Alimenti: Ministero,richiamo per possibile contaminazione da filamenti metallici per panettone Il Gran Nocciolato MAINA

Il Ministero della salute ha comunicato il ritiro del Panettone "Il gran Nocciolato" (1 KG) di Maina Panettoni per possibile contaminazione da filamenti metallici. Il lotto di produzione è: 801077-881077-891077 e il nome del produttore è "MAINA PANETTONI SPA" con sede dello stabilimento a in via Bra (Tagliata), 109 Fossano (CN). La data di scadenza del lotto è il 30.06.2019. Il ministero specifica di "riportare il prodotto al punto vendita per la sostituzione)".

Modello di richiamo MAINA PANETTONI - PANETTONE IL GRAN NOCCIOLATO (PDF 109.5 Kb)

Consulta gli altri Avvisi di sicurezza...





Carabinieri NAS: continuano senza pausa i controlli sugli alimenti

Comunicato n. 1062 - Il NAS Carabinieri di Milano, a seguito di un controllo sulla sicurezza alimentare effettuato nella provincia di Monza e della Brianza, ha proceduto alla chiusura immediata di una struttura  dal valore di 2 milioni di euro.
L'esercizio commerciale, esteso su una superficie di circa 1.200 mq e specializzato nell'import di prodotti surgelati e alimenti etnici destinati alla distribuzione su tutto il territorio nazionale, era infestato da insetti e topi, localizzati soprattutto sugli imballi primari delle derrate alimentari, sulla pavimentazione e negli angoli dei locali ove erano stoccati i cibi non deperibili.

Il NAS di Roma, nell'ambito di una serie di accertamenti relativi alla commercializzazione di alimenti scaduti di validità e/o privi delle indicazioni in lingua italiana, ha posto sotto sequestro 1.500 kg di frutta e verdura proveniente da paesi arabi, tutta decorsa di validità e parzialmente rietichettata con nuove scadenze. Gli alimenti, dal valore di circa 30.000 euro, sono stati rinvenuti dai Carabinieri all'interno di un furgone che li trasportava per commerciarli sul territorio nazionale.

Il NAS di Padova ha eseguito un servizio finalizzato a contrastare la pesca illecita nel fiume Po e nei suoi affluenti. I militari veneti, unitamente ai colleghi dell'Arma Territoriale e al personale della Guardia Costiera di Chioggia, hanno sequestrato amministrativamente 2 tonnellate di pesce fresco (carpe, carassio, siluri e lucio perca), trovati in possesso di un commerciante proveniente dall'Est Europa e tutti privi elementi utili alla loro rintracciabilità.
Il valore di mercato del pesce sequestrato è di 10.000 euro.

Vai alle altre notizie dei Nas...





Carabinieri NAS: tre persone deferite all'Autorità Giudiziaria

Comunicato n. 1061 - Il NAS di Pescara, a conclusione di un'articolata attività d'indagine scaturita da un'ispezione nei confronti di uno studio medico abruzzese, ha deferito una persona all'Autorità Giudiziaria per falso e sostituzione di persona.
L'indagato, esercente dell'attività sanitaria, è accusato di aver indotto in errore sei atleti, gareggianti nella disciplina dell'automobilismo professionistico, attribuendosi una qualifica che non aveva mai ottenuto, e atta al rilascio di certificati di idoneità all'attività sportiva agonistica.
Nello specifico il sanitario, al fine di procurarsi un guadagno economico quantificato in 650 euro, è accusato di aver rilasciato sei certificati all'interno dei quali attestava, falsamente, l'avvenuta esecuzione dell'esame completo delle urine, previsti tra gli accertamenti sanitari obbligatori per ottenere l'idoneità a partecipare ad un'attività sportiva agonistica.

Continua a leggere...





Carabinieri NAS Torino: concorsi truccati in incarichi universitari e professioni sanitarie, 25 persone indagate

Comunicato n. 1060 - I militari del NAS Carabinieri di Torino, a conclusione di un'indagine denominata "Sanitopoli", hanno eseguito 23 decreti di perquisizione locale e contestuale sequestro emessi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino nei confronti di 25 indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di corruzione, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e falso ideologico in atti pubblici.
L'indagine, sviluppatasi nella provincia del capoluogo piemontese ed in quella di Cuneo, trae origine da accertamenti esperiti su sospette certificazioni mediche (poi rivelatesi false) riferite ad un funzionario pubblico, già interessato da altro procedimento penale, la cui diagnosi specialistica gli consentiva di beneficiare della pensione d'invalidità di 280 euro mensili, poi revocata in seguito a visita medica straordinaria dell'INPS Piemonte.
Le successive attività investigative si sono estese ad altre figure quali psicologi e dirigenti medici, tra cui professori universitari associati, ordinari e ricercatori della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'UNITO (Università degli Studi di Torino) e di strutture sanitarie quali la Città della Salute e della Scienza di Torino e l'Azienda Ospedaliera Universitaria San Luigi Gonzaga di Orbassano.

Continua a leggere...





Carabinieri NAS: chiuso un frantoio in provincia di L'Aquila

Comunicato n. 1059 - Il NAS di Pescara ha ispezionato un frantoio sito nella provincia di L'Aquila. Al termine del controllo i militari hanno segnalato all'autorità amministrativa il proprietario della struttura per aver:

  • mantenuto in esercizio l'opificio in precarie condizioni igienico-sanitarie;
  • omesso di munire le cisterne per lo stoccaggio dell'olio sfuso;
  • omesso di aggiornare i registri dell'olio e di attuare le procedure di rintracciabilità aziendali;
  • attivato un laboratorio di confezionamento olio in assenza della prescritta comunicazione all'autorità competente ai fini della registrazione;

Il Dirigente del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione della A.S.L. Avezzano-Sulmona-L'Aquila, intervenuto sul posto su segnalazione dei Carabinieri, ha disposto:

  • la sospensione immediata dell'attività di confezionamento e lavorazione dell'olio di oliva;
  • il divieto di commercializzazione e la distruzione di 2.000 litri di olio d'oliva e 25 quintali di grano completamente privi delle indicazioni relative alla loro tracciabilità.

Il valore dell'attività inibita, comprensivo degli alimenti distrutti, ammonta a oltre un milione di euro.

A seguito di una segnalazione avanzata da parte del NAS di Napoli, il Comune di una nota località turistica che si affaccia sul golfo partenopeo ha emesso un'ordinanza di chiusura nei confronti della cucina di un albergo.
Gli ospiti della struttura, nei giorni scorsi, erano stati colpiti da una tossinfezione alimentare, la cui origine era stata individuata dai Carabinieri nelle cattive condizioni igienico sanitarie del locale per la preparazione pasti.

Il NAS di Livorno ha deferito all'Autorità Giudiziaria il responsabile di un centro cottura pasti della provincia di Pisa. L'indagato è accusato di aver somministrato alimenti invasi da parassiti. Le indagini dei Carabinieri sono scaturite da una segnalazione relativa al rinvenimento di alcuni insetti all'interno di una minestra destinata agli alunni di una scuola per l'infanzia.

Vai alle altre notizie dei Nas...





Dal Ministero

Relazione sul sistema di allerta rapido europeo per alimenti e mangimi, dati 2017



Il sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi in ambito europeo (RASFF) consente di notificare, in tempo reale, i rischi diretti e indiretti per la salute pubblica connessi ad alimenti, mangimi e materiali a contatto con gli alimenti e quindi di adottare tempestivamente le opportune misure di salvaguardia. La Direzione Generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione ha redatto anche quest'anno un rapporto riguardante le principali problematiche sanitarie emerse nel corso dell'anno 2017, mettendo in evidenza i principali rischi notificati dai Paesi membri.

Continua a leggere...

Graduatoria progetti per l'attuazione della linea di attività HIV e giovani



Il 15 novembre 2018, presso la sede del Ministero della Salute di via Giorgio Ribotta, si è riunito il Comitato tecnico di valutazione delle proposte progettuali pervenute a seguito dell'Avviso pubblico del 26 settembre 2018 per l'attuazione della linea di intervento: "HIV e giovani: valutazione di contenuti web come strumento informativo utile alla prevenzione HIV e alla diffusione di comportamenti corretti. Analizzare il web come fonte di informazioni sulle percezioni dei giovani relative all'infezione da HIV, ai fattori di rischio e allo stigma, per orientare una prevenzione mirata".

Continua a leggere...

Vaccinazioni, nominato il gruppo di esperti indipendenti del NITAG



Sono stati nominati con decreto ministeriale del 24 ottobre 2018 i componenti del Nucleo strategico del Gruppo tecnico consultivo nazionale sulle vaccinazioni (NITAG - National immunization technical advisory group) istituito il 23 agosto 2018.

Al Gruppo tecnico consultivo nazionale sulle vaccinazioni - NITAG sono affidati i compiti di supporto tecnico alla definizione delle politiche vaccinali nazionali.

Il NITAG si articola in tre Nuclei permanenti di lavoro così costituiti:

  • Nucleo strategico
  • Nucleo tecnico
  • Nucleo di rappresentanza

Il Nucleo strategico lavorerà alla definizione del nuovo Piano nazionale di prevenzione vaccinale.

Consulta l'elenco degli esperti e il decreto di nomina...

Elenco delle società scientifiche e delle associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie, iscritte 293 società e associazioni



Il ministero della Salute pubblica l'Elenco (pdf) delle società scientifiche e delle associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie in attuazione dell'articolo 5 della Legge 8 marzo 2017, n. 24 (Legge Gelli) e del Decreto ministeriale 2 agosto 2017. Tale elenco sarà aggiornato ogni due anni.

Nell'Elenco risultano iscritte n. 293 società e associazioni, che hanno superato la valutazione sul piano amministrativo, in quanto hanno presentato tutte uno statuto aggiornato successivamente all'entrata in vigore del Decreto ministeriale.

Non sono state pertanto inserite nell'Elenco: le società o associazioni tecnico scientifiche che unitamente alla presentazione dell'istanza non hanno allegato, come richiesto dal Decreto ministeriale, lo statuto; le società e associazioni il cui statuto non risulta aggiornato ai contenuti richiesti dal Decreto ministeriale 2 agosto 2017 e le società i cui statuti, sebbene aggiornati successivamente al Decreto ministeriale, sono totalmente non aderenti ai requisiti previsti dal Decreto ministeriale.

Per saperne di piu consulta la pagina Elenco società scientifiche e associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie.

Misura compensativa per il riconoscimento del titolo di infermiere conseguito in Paesi comunitari e non comunitari



La prova attitudinale per il riconoscimento del titolo di "Infermiere" conseguito in Paesi comunitari e non comunitari, al fine dell'esercizio, in Italia, dell'attività professionale sanitaria corrispondente si terrà presso l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" Facoltà di Medicina e Chirurgia - Aula 1 A1, Via Montpellier 1 - 00133, Roma.  

Prova scritta, orale e pratica: 11 dicembre 2018, ore 9.00.

Misura compensativa per il riconoscimento del titolo di igienista dentale conseguito in Paesi comunitari e non comunitari



La prova attitudinale per il riconoscimento del titolo di "igienista dentale" conseguito in Paesi comunitari e non comunitari, al fine dell'esercizio, in Italia, dell'attività professionale sanitaria corrispondente si terrà presso l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" Facoltà di Medicina e Chirurgia, Via Montpellier 1 - 00133, Roma.

Prova scritta, orale e pratica: 13 dicembre 2018, ore 9.00.



SaluteInforma+

Newsletter ufficiale del Ministero della Salute

  • A cura di: Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei ed internazionali
    Ufficio II - Relazioni istituzionali, produzione editoriale ed eventi
  • Coordinamento editoriale e direzione: Annunziatella Gasparini
  • Ha collaborato a questo numero: Alessandra Bellini
  • Progetto Editoriale: Annunziatella Gasparini

In collaborazione con la Direzione generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica


Se non vuoi più ricevere questa newsletter cancellati.

  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 26 novembre 2018, ultimo aggiornamento 26 novembre 2018