SaluteInforma+

Iscriviti alla newsletter SaluteInforma+


Notizie

Le recenti dichiarazioni e interviste del Ministro

Comunicati

Leggi gli ultimi comunicati stampa del Ministero della Salute


In primo piano

Guadagnare salute, rinnovato il Protocollo d'intesa tra Ministero della salute e Rete Italiana Città Sane

Il 16 maggio 2018 il Ministero della salute e l'Associazione Rete Italiana Città Sane OMS hanno sottoscritto un Protocollo d'intesa che rinnova, per altri tre anni, la collaborazione avviata con il precedente protocollo del giugno 2015.

L'intesa mira a proseguire le azioni volte a sostenere l'integrazione tra i progetti e i programmi dei Comuni aderenti alla Rete e quelli delle Aziende sanitarie e degli altri attori del territorio per la realizzazione di iniziative per la promozione della salute e lo sviluppo di condizioni ambientali che favoriscano sani stili di vita, contribuendo, così, alla realizzazione degli obiettivi del ProgrammaGuadagnare salute: rendere facili le scelte salutari e del Piano Nazionale della Prevenzione 2014-2018, prorogato al 2019 con Intesa Stato-Regioni del 21 dicembre 2017.

La Rete Italiana Città Sane OMS, associazione senza fini di lucro di Comuni Italiani riconosciuta dall'OMS e inserita nel circuito europeo delle città sane (Healthy Cities), è da tempo impegnata a livello europeo, nazionale e locale nella promozione della mobilità sostenibile, della sana alimentazione, dell'attività fisica, del contrasto alle disuguaglianze di salute, per supportare e sostenere politiche locali al fine di creare comunità resilienti e ambienti favorevoli alla salute.

 





Si parla di salute

Una strategia di intervento per l'osteoporosi

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano ha sancito, nella seduta del 10 maggio 2018 un Accordo sul documento di indirizzo concernente "Una strategia di intervento per l'osteoporosi".

L'osteoporosi, malattia ad eziopatogenesi multifattoriale caratterizzata da alterazioni della micro-architettura del tessuto osseo e compromissione della resistenza dell'osso, predispone ad un aumentato rischio di fratture spontanee o indotte da minimi traumi (fratture da fragilità) e interessa milioni di persone nel mondo.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha più volte richiamato l'attenzione sull'osteoporosi e, soprattutto, sulle fratture da fragilità che, per il loro crescente numero, costituiscono un'importante sfida per i Sistemi Sanitari dei Paesi occidentali in termini di disabilità e di costi sociali ed economici, in aumento parallelo a quello dell'aspettativa media di vita della popolazione.

Continua a leggere...





Carabinieri NAS, chiude con successo Cibus. 19° salone internazionale dell'alimentazione

Comunicato n. 901 - Si è concluso a Parma "Cibus": il 19° Salone Internazionale dell'Alimentazione. L'iniziativa, realizzata con l'allestimento di uno stand dedicato al Reparto Speciale dell'Arma dei Carabinieri la cui missionè la lotta alle contraffazioni alimentari e la tutela della salute pubblica, ha riscosso successo e apprezzamento unanime da parte dei visitatori, professionisti del food. La grande affluenza all'area espositiva dei Carabinieri NAS testimonia, ancora una volta, l'interesse nei controlli alla filiera produttiva – dal campo alla tavola - da parte degli operatori del settore agroalimentare italiano che sempre di più vogliono improntare la propria attività ad elevati standard di sicurezza.

Vai all'archivio completo delle notizie dei Nas.





Carabinieri NAS, controlli agrofarmaci e fertilizzanti. Sequestrati 3 quintali e 400 litri di fitosanitari irregolari. Sanzioni amministrative per 500 mila euro

Comunicato n. 900 - I NAS di Alessandria, Torino e Genova hanno avviato un ampio dispositivo di controllo nelle province di Alessandria, Asti, Cuneo e Torino,  finalizzato al contrasto del fenomeno dell'illecita introduzione e vendita di agrofarmaci e fertilizzanti sul territorio italiano ed europeo. I militari dei tre Nuclei hanno eseguito mirate e contestuali attività ispettive presso 16 aziende attive nel commercio di prodotti per l'agricoltura, accertando diverse irregolarità riguardanti in particolare le prescrizioni in materia di etichettatura, la data di scadenza superata, i tempi previsti per lo smaltimento e la corretta tenuta dei registri. Al fine di escludere il rischio di intossicazioni e possibili danni alla salute pubblica, i militari hanno, inoltre, proceduto al campionamento di antiparassitari per le successive analisi di laboratorio volte a stabilirne la conformità.

I titolari di tre aziende della provincia di Cuneo sono stati denunciati all'Autorità giudiziaria per concorso in falsità materiale in quanto tra loro commercializzavano fitosanitari senza avere la necessaria autorizzazione e apponendo la firma falsa di un rivenditore autorizzato sulla documentazione commerciale.

All'esito dei controlli i Carabinieri hanno contestato 15 sanzioni amministrative per un valore complessivo di 500 mila euro, sottoposto a sequestro amministrativo di  3 quintali  e 300 litri di prodotti fitosanitari, in particolare varie tipologie di diserbanti, pesticidi, insetticidi, fungicidi e fertilizzanti, per un valore complessivo di 10.000 euro.

Anche il NAS di Latina ha svolto controlli nel settore della commercializzazione dei fitosanitari, ispezionando una rivendita agrizootecnica della provincia di Frosinone. Nel corso degli accertamenti i militari hanno proceduto al sequestro amministrativo di 6 tonnellate e mezzo di mangimi semplici, insudiciati da escrementi animali e privi della documentazione attestante la provenienza e le caratteristiche analitiche, nonché al sequestro amministrativo di 80 litri di fitosanitari non idonei alla commercializzazione in quanto non conformi alla normativa vigente ed in parte stoccati in locali non autorizzati.

Vai all'archivio completo delle notizie dei Nas.





Dal Ministero

Estate 2018, al via il sistema nazionale di previsione allarme ondate di calore



A partire dal 15 maggio fino al 15 settembre 2018, sono pubblicati sul portale del Ministero della Salute, dal lunedì al venerdì, i Bollettini sulle ondate di calore in Italia. I bollettini sono elaborati dal Dipartimento di Epidemiologia SSR Regione Lazio dal lunedì al venerdì, nell'ambito del Sistema operativo nazionale di previsione e prevenzione degli effetti del caldo sulla salute, coordinato dal Ministero.

Il sistema è dislocato in 27 città italiane (Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Viterbo) e consente di individuare, giornalmente, per ogni specifica area urbana, le condizioni meteo-climatiche a rischio per la salute, soprattutto dei soggetti vulnerabili (anziani, malati cronici, bambini, donne in gravidanza).

Dal portale istituzionale del Ministero è possibile scaricare numerosi Opuscoli relativi alle ondate di calore, rivolti alla popolazione generale e agli operatori del settore (medici, personale delle strutture per gli anziani, personale che assiste gli anziani).

Per approfondire consulta il Piano Nazionale della Prevenzione 2014-2018.

Misura compensativa per il riconoscimento dei titoli di odontoiatra conseguiti all'estero



La prova attitudinale per il riconoscimento dei titoli di odontoiatra conseguiti all'estero si terrà presso l'Università degli Studi dell'Aquila secondo il seguente calendario:

Prova scritta: 18 settembre 2018

Prova pratica e/o orale: 25 settembre 2018

I candidati invitati a partecipare a detta prova attitudinale saranno convocati tramite formale lettera da parte dell'Ufficio competente.

Di seguito i programmi e i testi d'esame, forniti dall'Università, che saranno utilizzati per la predisposizione dei quiz:

Continua a leggere...



SaluteInforma+

Newsletter del Ministero della Salute

  • A cura di: Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei ed internazionali
    Ufficio II

In collaborazione con la Direzione generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica


Se non vuoi più ricevere questa newsletter cancellati.

Data di pubblicazione: 22 maggio 2018, ultimo aggiornamento 22 maggio 2018