Versione stampabile   Versione stampabile

Comunicato n. 37
Data del comunicato 9 aprile 2014

Il Ministro Lorenzin in merito alla sentenza della Corte Costituzionale sulla legge 40/2004

In merito alla sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittimo il divieto alla fecondazione eterologa contenuto nella legge 40/2004, il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha sottolineato:

 

"L'introduzione della fecondazione eterologa nel nostro ordinamento è un evento complesso che difficilmente potrà essere attuato solo mediante decreti. Ci sono alcuni aspetti estremamente delicati che non coinvolgono solamente la procedura medica ma anche problematiche più ampie, come ad esempio l'anonimato o meno di chi cede i propri gameti alla coppia, e il diritto a conoscere le proprie origini e la rete parentale più prossima (fratelli e sorelle) da parte dei nati con queste procedure. Sono questioni che non si può pensare di regolare con un atto di tipo amministrativo, ma necessitano una condivisione più ampia, di tipo parlamentare. Alla luce delle motivazioni della Consulta, al più presto comunicheremo la "road map" per l'attuazione della sentenza".

Data di pubblicazione: 9 aprile 2014, ultimo aggiornamento 9 aprile 2014