I Carabinieri del NAS di Cosenza, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria il titolare di una pensione per cani di razza, in quanto responsabile di maltrattamento di animali ed esercizio abusivo di una professione sanitaria. L’indagato, privo del titolo di studio in medicina veterinaria, è accusato di aver effettuato degli interventi di “conchectomia bilaterale” a danni di alcuni cani razza Amstaff.

Secondo l'art. 544 ter del Codice Penale, lo stato italiano punisce il maltrattamento di animali con una reclusione da tre mesi a diciotto mesi o con la multa da 5.000 a 30.000 euro.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 15 febbraio 2018, ultimo aggiornamento 15 febbraio 2018