Il NAS di Catanzaro ha eseguito un’ispezione igienico–sanitaria presso un centro medico associato sito sulla costa ionica. Nel corso del controllo i militari hanno rinvenuto, esposti in una delle vetrine del locale, in promiscuità con altri farmaci, 56 confezioni di medicinali scaduti. Il centro medico, inoltre, non risultava autorizzato ai sensi della normativa regionale. Per le violazioni riscontrate il proprietario della struttura è stato denunciato all’A.G. mentre i farmaci, dal valore di circa 800 euro, sono stati sottoposti a sequestro.

Il NAS di Alessandria, a seguito di una serie di attività ispettive mirate al contrasto dell’abusivo esercizio delle professioni sanitarie, ha denunciato alla Procura della Repubblica di Asti il titolare e il personal trainer di una palestra sita nella provincia di Cuneo. Gli accertamenti dei Carabinieri, infatti, hanno appurato che all’interno del suddetto impianto sportivo si trovava un vero e proprio studio medico per la riabilitazione funzionale ove veniva svolta, abusivamente, la professione sanitaria di fisioterapista. Nel corso delle operazioni i militari hanno proceduto al sequestro penale di accessori per apparecchiature elettromedicali, dispositivi medici, documentazione sanitaria varia detenuta illegalmente e biglietti da visita nei quali il personal trailer pubblicizzava, ingannevolmente, il titolo di massiofisioterapista.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 31 gennaio 2018, ultimo aggiornamento 31 gennaio 2018