Sempre vigile e attenta l’attività dei Carabinieri dei NAS nel settore sanitario.

Il NAS di Lecce ha da poco concluso un’articolata attività investigativa presso una comunità psichiatrica del Salento con annesso Centro diurno per disabili, scoprendo una serie di irregolarità e reati che hanno determinato non solo un danno economico per il Servizio sanitario regionale, ma, altresì, un disservizio nei confronti di disabili e le loro famiglie. I militari hanno, infatti, accertato che due collaboratori esterni del Centro, insegnanti di educazione fisica e di sostegno presso due istituti scolatici pubblici della provincia, avevano falsificato i registri attestanti la propria presenza presso la comunità in giorni ed orari in cui erano a scuola ad insegnare o nelle giornate di chiusura del Centro. L’attività truffaldina dei due insegnanti si è svolta per tutto l’anno 2017 allo scopo di raggiungere il monte ore previsto dal contratto di collaborazione stipulato con la locale ASL ed ottenere, così, la remunerazione complessiva di circa 5 mila euro. I Carabinieri del NAS hanno accertato, inoltre, la mancata attivazione del servizio di trasporto e accompagnamento dei disabili che non hanno potuto raggiungere il Centro e svolgere le attività previste. Per tali ragioni i due insegnanti e tre responsabili del Centro di salute mentale sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per concorso a vario titolo nei reati di truffa aggravata, falsità ideologica, abuso ed omissione in atti d’ufficio e interruzione di pubblico servizio.

Il NAS di Caserta ha denunciato un odontoiatra, titolare di uno studio dentistico del casertano, e un odontotecnico per concorso in esercizio abusivo della professione odontoiatrica, per avere il primo consentito al tecnico di effettuare interventi ortodontici su ignari pazienti in assenza dei titoli abiliti richiesti. Al termine degli accertamenti i Carabinieri hanno sottoposto a sequestro lo studio medico con relative poltrone attrezzate e dispositivi medici del valore complessivo di circa un milione di euro.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 18 gennaio 2018, ultimo aggiornamento 18 gennaio 2018