I Carabinieri dei NAS hanno eseguito in tutta Italia specifici controlli a panifici e laboratori di produzione di prodotti da forno, al fine di garantire la sicurezza sanitaria di alimenti che si consumeranno sulle nostre tavole anche in occasione delle imminenti festività natalizie.

Le ispezioni, eseguite dai militari nelle province di Salerno, Napoli, Cosenza, Lucca e Brindisi, hanno permesso di accertare gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali - che in taluni casi hanno indotto l’Autorità sanitaria locale e disporre la sospensione/chiusura delle attività -  e, in un caso, anche violazioni della legislazione in materia di tutela e sicurezza dei luoghi di lavori.

In particolare presso un pastificio del salernitano, i Carabinieri del locale NAS e del Nucleo Ispettorato del lavoro, hanno verificato una serie di mancanze a carico del responsabile di un pastificio che non aveva individuato, nell’ambito dell’impresa alimentare, le figure dei responsabili di prevenzione e protezione aziendale e della sorveglianza sanitaria e non aveva adempiuto agli obblighi di formazione e controllo sanitario del personale dipendente. Per tali violazioni il titolare del pastificio è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria e sanzionato per oltre 7.500 euro.

I Carabinieri del NAS di Livorno, dopo aver rivenuto topi morti all’interno dei locali di un forno della provincia di Lucca, hanno segnalato la grave carenza igienico-sanitaria all’Autorità sanitaria, la quale disponeva l’immediata sospensione dell’attività di lavorazione, intimando al titolare di ripristinare i requisiti minimi di sicurezza previsti dalla legislazione vigente. Sempre a Lucca, i Carabinieri del NAS di Livorno hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria un panettiere che, con il concorso di un suo dipendente, vendeva panettoni e pandori di produzione industriale, spacciandoli di propria produzione artigianale, cambiando in modo fraudolento le etichette e ingannando, così, l’ignaro acquirente circa l’origine e provenienza dei prodotti dolciari.

In provincia di Napoli e Brindisi, infine, le competenti Autorità sanitarie locali hanno disposto la sospensione della produzione dolciaria e di panificazione di due laboratori dopo che i controlli dei Carabinieri, rispettivamente del NAS di Napoli e di Taranto, hanno accertato la mancanza dei requisiti igienico-sanitari e strutturali e sequestrato panettoni privi della documentazione atta a garantirne la tracciabilità.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 20 dicembre 2017, ultimo aggiornamento 20 dicembre 2017