I Carabinieri del NAS di Pescara sono ancora impegnati nell’attività di controllo agli istituti scolastici, avviata in occasione dell’apertura dell’anno scolastico.

I militari hanno disposto la chiusura di un’area giochi di un asilo nido privato della provincia di Chieti, per mancanza dei requisiti strutturali e autorizzativi accertati nel corso di un’ispezione igienico-sanitaria eseguita nell’ambito della peculiare campagna di sicurezza scolastica.

I Carabinieri del NAS abruzzese hanno eseguito attività ispettiva anche presso la mensa di una scuola primaria della medesima provincia, accertando numerose carenze igienico-sanitarie: sedie e tavoli rotti,  superfici di lavoro vetuste, difficilmente lavabili e sanificabili, armadietti del personale arrugginiti. L’azienda gestrice della refezione, inoltre, somministrava ai bambini alimenti non garantiti da un adeguato sistema di tracciabilità. Nella medesima scuola i militari hanno riscontrato servizi igienici rotti, sistema di illuminazione non perfettamente funzionante, infiltrazioni di acqua alle pareti e stato di abbandono dell’area esterna.

Per le irregolarità accertate il gestore della mensa ed il Sindaco del Comune responsabile dell’osservanza delle norme tecniche relative all’edilizia scolastica, sono stati segnalati alle autorità competenti.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 20 ottobre 2017, ultimo aggiornamento 20 ottobre 2017