I Carabinieri del NAS di Salerno, nell’ambito della vigilanza al settore della ristorazione collettiva, hanno avviato un nutrito piano di controlli, sviluppato su tre giorni in cui i militari hanno ispezionato 31 esercizi commerciali tra ristoranti, trattorie, gelaterie, pasticcerie e hotel della costiera amalfitana. Gli interventi hanno riguardato la verifica del rispetto da parte dei titolari e gestori delle strutture, delle norme sulla tracciabilità degli alimenti, sull’etichettatura dei prodotti nonché dei requisiti igienico-sanitari, strutturali ed organizzativi necessari a garantire condizioni di sicurezza e qualità nella somministrazione di cibi e bevande in una zona a forte vocazione turistica anche in questo periodo dell’anno.

Al termine degli accertamenti i militari hanno sottoposto a sequestro amministrativo 3 tonnellate di prodotti ittici, carnei, lattiero-caseari e gelati poiché non accompagnati da documentazione volta a garantirne la provenienza, di 300 kg di alimenti in scatola e sottovuoto con etichettatura non conforme alla normativa vigente, per un valore complessivo di circa 65 mila euro, e alla chiusura di tre depositi e di un laboratorio/cucina a causa delle gravi criticità igienico-sanitarie, organizzative e strutturali rilevate. Ai titolari di sette attività sono state impartite puntuali prescrizioni per l’adeguamento a norma.     


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 13 ottobre 2017, ultimo aggiornamento 13 ottobre 2017