I Carabinieri del NAS di Roma, nell’ambito delle verifiche circa la sussistenza dei requisiti strutturale nelle strutture sanitarie, hanno effettuato un’ispezione presso un ospedale privato accreditato della provincia romana a seguito della quale hanno accertato che alcune unità (reparto operatorio, presidi di chirurgia ambulatoriale, sala di endoscopia e di medicina nucleare) erano state aperte senza la preventiva comunicazione alla Regione Lazio, competente al rilascio dell’autorizzazione. I responsabili, titolare e direttore sanitario dell’ospedale, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria e nei loro confronti gli investigatori del Nas hanno elevato sanzioni amministrative per 12 mila euro.

Data di pubblicazione: 12 ottobre 2017, ultimo aggiornamento 12 ottobre 2017

Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube