logo

I giovani sono troppo spesso facile bersaglio di abitudini negative come quelle del tabacco e dell'alcol, nonostante i divieti di consumo prima della maggiore età.

Il NAS di Firenze ancora una volta è stato impegnato con interventi a tutela dei minori. Nei giorni scorsi, nel capoluogo toscano, i militari, guidati dal Comandante Pasqualina Frisio, in collaborazione con l’Arma territoriale ed il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, hanno eseguito una serie di controlli serali e notturni presso luoghi di aggregazione giovanile quali bar, pub e locali della movida fiorentina. Il dispositivo, messo in campo a garanzia di un  divertimento sano e sicuro, ha permesso di accertare diverse violazioni alla normativa nazionale e locale. Oltre a irregolarità igienico-sanitarie e sui luoghi di lavoro (mancata attuazione delle procedure di autocontrollo HACCP ed impiego di manodopera irregolare), i gestori di tre esercizi commerciali ispezionati sono stati sanzionati per aver venduto bevande alcoliche dopo le ore 21.00 contravvenendo alla delibera comunale, per aver somministrato bevande alcoliche a minori e per non essersi muniti di apparecchiatura per effettuare l’alcool test all’uscita del locale, come prescrive la legge volta alla prevenzione di incidenti stradali per guida in stato di ebbrezza. Per le violazioni accertate i responsabili sono stati sanzionati per oltre 12 mila euro.

I giovani sono particolarmente esposti non solo ai rischi derivanti dall’alcol, ma anche dal consumo di tabacco che risulta in aumento tra gli adolescenti sia per ragioni psicologiche che di moda. In tale contesto i Carabinieri del NAS di Firenze hanno sanzionato il titolare di una tabaccheria che aveva venduto ad uno studente minorenne di una vicina scuola prodotti da tabacco.

La protezione della salute dei minori dalle gravi conseguenze derivanti dal consumo di alcol, fumo e droga richiede l’impegno di tutti: genitori, educatori, insegnanti e Forze dell’Ordine che hanno il compito di guidarli verso stili di vita sani e corretti.

Data di pubblicazione: 11 ottobre 2017, ultimo aggiornamento 11 ottobre 2017

Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube