I Carabinieri del NAS di Parma, proseguendo senza sosta l’attività di controllo nel settore alimentare, insieme ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Reggio Emilia, hanno eseguito un’ispezione igienico-sanitaria presso una ditta emiliana dedita al commercio all’ingrosso di prodotti alimentari e bevande.

Nel corso del controllo i militari hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro penale 320 Kg di formaggio “Parmigiano Reggiano” DOP di illecita provenienza in quanto le placche di caseina apposte all’origine ed i codici identificativi del caseificio di produzione risultavano rimossi tramite abrasione. I Carabinieri hanno proceduto, inoltre, al sequestro amministrativo dell’intero deposito esteso su una superficie di circa 500 mq e di due celle frigorifero prive di autorizzazione sanitaria, al cui interno erano stoccati 3.500 Kg di alimenti di varia natura quali prosciutti crudi e cotti, pancette, salami, prodotti caseari e miele, nonché circa 300 litri di olio e 200 di vino.

I colleghi dell’Ispettorato del Lavoro accertavano, altresì, la presenza di due lavoratori che svolgevano le proprie mansioni all’interno dell’azienda senza regolare contratto.

I militari dell’Arma hanno denunciato il titolare dell’azienda all’Autorità Giudiziaria per ricettazione e nei suoi confronti venivano elevate sanzioni amministrative per oltre 14 mila euro per violazione delle norme sulla sicurezza alimentare e sul lavoro.

Data di pubblicazione: 10 ottobre 2017, ultimo aggiornamento 10 ottobre 2017

Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube