Il 26 marzo 2017 in Alba (CN), i carabinieri del Nas di Alessandria, nell’ambito di pianificata attività di controllo nel settore della produzione di alimenti destinati alla grande distribuzione e ristorazione sia nazionale che estera, hanno denunciato all’autorità giudiziaria di Asti un cittadino extracomunitario, di anni 25, amministratore unico di una ditta operante nello specifico settore che,  nel corso delle verifiche, è risultata mantenere i locali  in gravissime condizioni igienico sanitarie, con presenza di ratti e relativi escrementi a contatto con gli alimenti (pronti per la vendita), con le attrezzature e gli imballaggi.

Sono state rilevate anche gravissime carenze igienico strutturali, conseguenti alla mancata attuazione delle procedure di autocontrollo, confermate anche dall’autorità sanitaria competente intervenuta, che ha emesso immediato provvedimento di sospensione dell’attività, sino al ripristino dei prescritti requisiti di legge.

Nella circostanza sono stati pertanto sottoposti a sequestro penale circa 105 tonnellate di alimenti e materie prime di vario genere, per un valore complessivo di oltre 1.200.000 euro, mentre il valore dell’attività commerciale è di circa 2.500.000,00 euro.

Alessandria, 05 Aprile 2017.

Data di pubblicazione: 5 aprile 2017, ultimo aggiornamento 5 aprile 2017