Il 22 ottobre si è tenuta la cerimonia d'intitolazione dell'Auditorium del Ministero Salute - Lungotevere Ripa al Generale Nas Cosimo Piccinno.

Di fronte ai familiari di Piccinno il Ministro Lorenzin, visibilmente commossa, ha spiegato che “l’intitolazione della sala è stato un gesto spontaneo e immediato, venuto in mente non appena il Generale è scomparso.

Si tratta infatti di una figura che ha incarnato perfettamente lo Stato, mostrando allo stesso tempo una carica umana straordinaria: aveva un polso di ferro ma anche notevole capacità di comprensione. Il suo impegno è stato legato a tutti i principali temi della salute, dalla contraffazione dei farmaci al settore agricolo”.

Il Ministro ha quindi ricordato come Piccinno “si sia trovato ad affrontare due delle situazioni più critiche e difficili che hanno attraversato la vita sociale recente: la questione di Eluana Englaro e il caso Stamina.

Oggi rappresenta quindi un esempio per tutti coloro che si avvicinano al mestiere e ciò assume un valore ancora maggiore poiché siamo in una fase in cui si insegna troppo poco cosa significhi rappresentare lo Stato e le istituzioni”.

Di seguito le parole del Comandante Generale dei Carabinieri, Tullio del Sette in ricordo del Generale Nas Piccinno: “la sua immensa maturità nel ricoprire un ruolo delicatissimo che richiede importanti doti umane.

Si era identificato in toto con il suo incarico, per valorizzare un settore d’eccellenza dell’Arma, uno dei comparti di specialità che negli anni ha conferito maggior prestigio ai Carabinieri. Ha sempre garantito una guida determinata e ottimistica, anche quando raggiunse la consapevolezza che non sarebbe vissuto a lungo. Anche pochi giorni prima che morisse tenemmo un lungo colloquio, ma fu comunque incentrato sulle funzioni dei carabinieri e dei Nas".

Guarda la gallery


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 23 ottobre 2015, ultimo aggiornamento 23 ottobre 2015