Nell’ambito dell’attività investigativa volta a contrastare le frodi contro il servizio sanitario nazionale il NAS di Genova ha effettuato delle verifiche finalizzate ad accertare il corretto esercizio del servizio farmaceutico e della dispensazione di farmaci a carico dell’ASL.

Grazie anche alla collaborazione del Dipartimento delle Attività Farmaceutiche della ASL3 Genovese, i militari hanno eseguito accertamenti al fine di verificare l’utilizzo di ricettari e le modalità prescrittive di alcuni preparati farmaceutici aventi quale principio attivo l'ossicodone (oppioide agonista - farmaci soggetti a limitazione nella prescrizione, da effettuarsi con RNR Ricetta Non ripetibile).

L’attività d’indagine permetteva di acquisire elementi probatori nei confronti di 5 soggetti grazie anche all’esecuzione di perquisizioni locali e personali che hanno consentito il sequestro di timbri e ricettari, rubati ed utilizzati indebitamente, al fine di acquisire presso le locali farmacie la specialità farmaceutica Oxycontin sottraendola, di fatto, alla pronta disponibilità di malati terminali a cui è destinato.

Gli indagati, in concorso tra loro, sottraevano presso gli ospedali e studi medici i timbri e i ricettari che venivano poi indebitamente utilizzati per la compilazione delle ricette, consentendo l’approvvigionamento del farmaco a spese dell’ASL. Allo stato veniva quantificato un danno erariale di circa 170.000 euro.

Grazie agli elementi raccolti nel corso dell’attività d’indagine, il G.I.P. del Tribunale di Genova emetteva cinque misure cautelari, di cui due in carcere e tre agli arresti domiciliari, tutte eseguite in Genova in data odierna.

Genova, 30 settembre 2015.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 1 ottobre 2015, ultimo aggiornamento 1 ottobre 2015