Controlli NAS

Il NAS di Genova, nell’ambito delle attività volte al contrasto del commercio di farmaci ad azione anabolizzante, ha eseguito 2 arresti e 22 perquisizioni personali e domiciliari.

Le indagini che sono iniziate nell’autunno del 2014 a seguito del sequestro di un consistente quantitativo di medicinali anabolizzanti ad Alassio in provincia di Savona, hanno permesso di acquisire gravi indizi di colpevolezza che hanno consentito al G.I.P. di Savona di emettere due misure cautelari in carcere nei confronti di una coppia di ristoratori rispettivamente di 36 anni lui e 25 lei.

I Carabinieri del NAS, coordinati dalla Procura di Savona, attraverso complesse indagini, hanno individuato un remunerativo traffico di anabolizzanti destinato a frequentatori di palestre delle province di Savona ed Imperia.

I farmaci, prodotti perlopiù nell’est europeo e privi di autorizzazione e controllo di qualità, venivano acquistati illegalmente su internet per poi essere ceduti a giovani body-builders alcuni dei quali partecipanti a competizioni nazionali ed internazionali.

Le perquisizioni eseguite dai militari alla fine del mese di febbraio, all’interno di alcune palestre dell’imperiese e presso il domicilio degli indagati “atleti”, portarono al rinvenimento ed al contestuale sequestro di circa un migliaio di confezioni di medicinali ad azione anabolizzante.

Gli arrestati sono stati reclusi presso il carcere di Imperia e Genova Pontedecimo.

Genova, 1 aprile 2015


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 1 aprile 2015, ultimo aggiornamento 1 aprile 2015