controlli NAS

A Venezia, il Dottor Carmine Scarano ed il Generale Cosimo Piccinno hanno sottoscritto il Protocollo d’Intesa tra Procura Regionale della Corte dei Conti del Veneto ed il Comando dei Carabinieri per la Tutela della Salute (NAS).

L’obiettivo dell’accordo è di creare una stabile forma di collaborazione mirata a intensificare e coordinare le attività dei Nuclei Antisofisticazioni e Sanità di Padova e Treviso nel settore del “danno erariale”, nel comparto della vigilanza delle strutture sanitarie pubbliche e private nonché nelle pubbliche forniture.

In particolare, la Procura Contabile si avvarrà dei NAS per valutare la concretezza e la specificità delle notizie di “danno erariale” acquisite direttamente o indirettamente mediante fonti stampa, denunce ed esposti. Ciò, allo scopo, di individuare le eventuali connesse responsabilità e di attivare le relative azioni risarcitorie a tutela dei patrimoni pubblici.

La sottoscrizione del protocollo consentirà alla Corte dei Conti ed ai NAS veneti – nel rispetto delle rispettive missioni istituzionali – di elevare la qualità dei controlli connessi alla salute pubblica garantendo l’effettività del servizio e della tutela giurisdizionale.

Per tali finalità, saranno assunte tutte le iniziative necessarie a favorire il potenziamento delle attività di vigilanza, controllo e monitoraggio dei NAS nelle materie di competenza della Corte dei Conti, nonché sarà incrementata la competenza degli operatori mediante specifiche attività di addestramento e aggiornamento da realizzare in applicazione dell’accordo.

Questo è il quinto Protocollo d’intesa – dopo quello di Milano del 13 novembre 2013, di Roma del 27 febbraio 2014, di Napoli del 22 luglio 2014 e di Trieste dell’11 dicembre 2014 – stipulato tra la Corte dei Conti e Carabinieri NAS.

Venezia, 26 febbraio 2015 

Data di pubblicazione: 26 febbraio 2015, ultimo aggiornamento 26 febbraio 2015

Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube