Carabinieri del NAS di Viterbo

Nelle prime ore della mattinata, i Carabinieri del NAS di Viterbo e del Comando Provinciale, hanno eseguito un'ordinanza - emessa dal GIP del Tribunale di Viterbo - traendo agli arresti domiciliari le due titolari  di una comunità alloggio per anziani della provincia, ritenute responsabili di reiterati maltrattamenti nei confronti degli ospiti della struttura.

Dalle indagini - coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Viterbo, Dott. Renzo Petroselli - i militari del Nucleo hanno accertato che le due donne sottoponevano gli anziani (tra cui anche non autosufficienti) ad una serie di quotidiane sofferenze fisiche e morali, tra cui minacce, insulti, ingiurie, spintoni, strattoni, percosse e costrizioni fisiche.

Schiaffi e pugni per punirli di qualcosa che avevano fatto o detto oppure per obbligarli a determinati comportamenti nonché immobilizzazioni fisiche (ad esempio mani legate ai braccioli delle sedie) al fine di impedirne l'allontanamento o di alimentarli forzatamente.

Gli ospiti verranno trasferiti in altra struttura idonea.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 26 novembre 2013, ultimo aggiornamento 5 dicembre 2013