I Carabinieri del NAS di Bologna, nell’ambito dei controlli nel settore della sicurezza alimentare, hanno eseguito -  nella provincia di Forlì - un’ispezione presso un’azienda di lavorazione e commercializzazione all’ingrosso di alimenti procedendo al sequestro di circa 30 tonnellate di prodotti alimentari di origine animale e vegetale.

In particolare, i militari del Nucleo hanno proceduto sia al Sequestro Amministrativo di funghi porcini e mirtilli congelati - provenienti dalla Romania - contenuti in imballaggi anonimi e privi di etichettatura che al sequestro Cautelativo Sanitario di carne di cervo -  proveniente dalla Spagna - e  mirtilli - provenienti dalla Romania - con scadenza superata; mirtilli, capesante, funghi porcini privi di indicazioni circa la provenienza e la durabilità; cosce di rana - provenienti dal Vietnam - rinvenute in fase di lavorazione e confezionamento in condizioni igieniche non idonee.

Durante gli accertamenti, i militari del Nucleo hanno riscontrato le precarie condizioni igienico - sanitarie dei locali di lavorazione e di stoccaggio data – tra l’altro - la presenza di bancali in legno vetusti e contaminati e la mancata adozione di barriere per evitare la presenza di animali infestanti.

Il valore degli alimenti sequestrati è di circa 250.000 euro mentre al legale rappresentante, segnalato all’Autorità Sanitaria, sono state contestate violazioni amministrative per un ammontare di 6.500 euro.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 18 settembre 2013, ultimo aggiornamento 18 settembre 2013