I Carabinieri del NAS di Catania, nell’ambito di un’attività investigativa coordinata dalla locale Procura della Repubblica, su decreto del GIP del Tribunale, hanno sequestrato una casa protetta.

Le indagini condotte dai militari del Nucleo hanno consentito di accertare che la struttura, ospitante 28 anziani, di età compresa fra i 65 e i 95 anni, non autosufficienti ed affetti da varie patologie (morbo di alzheimer, diabete, ecc.), era priva dei prescritti requisiti organizzativi e funzionali. In particolare, veniva accertata l’assenza di figure professionali (quali i fisioterapisti), l’insufficienza e l’inadeguatezza professionale del personale preposto all’assistenza degli ospiti nonché la mancanza di infermieri soprattutto nei turni pomeridiani e notturni.

Altro aspetto, tuttora al vaglio degli inquirenti, riguarda eventuali responsabilità circa il fatto che – in soli sei mesi – sono stati eseguiti ben 10 trasporti d’urgenza presso gli ospedali di ospiti per lesioni conseguenti a cadute.

I 28 anziani sono stati trasferiti - a cura dei competenti organi sanitari - presso altre idonee strutture assistenziali.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 20 agosto 2013, ultimo aggiornamento 4 settembre 2013