Indagine del NAS di Genova nel settore della farmacovigilanza

Nel corso di un’attività investigativa svolta nell’ambito della farmacovigilanza, i Carabinieri del NAS di Genova, in esecuzione di un decreto di sequestro preventivo emesso dal GIP di Genova (Dr. R. Fucigna), hanno posto i sigilli ad uno stabilimento di produzione di farmaci ubicato in provincia di Genova.

Le indagini, coordinate dalla Procura del capoluogo ligure (Dr. F. Manotti), hanno permesso di interrompere una pericolosa attività di produzione e commercializzazione di medicinali guasti e imperfetti. I Carabinieri del Nucleo ligure, in collaborazione con l’Arma di Ronco Scrivia (GE), hanno infatti accertato che l’azienda ha continuato a produrre e commercializzare medicinali dopo che l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ne aveva sospeso e revocato la produzione, a causa dell’insufficienza di idoneo personale tecnico e delle verifiche che avevano accertato come le confezioni dei farmaci venissero contrassegnate fraudolentemente con numeri di lotto e scadenze già utilizzati prima della  revoca.

L’AIFA, informata dal NAS di Genova, ha disposto, in campo nazionale ed estero, il ritiro immediato dei medicinali illecitamente e fraudolentemente prodotti e commercializzati.

Nel corso dell’indagine è stato inoltre sottoposto a sequestro un deposito abusivo utilizzato dalla casa farmaceutica, all’interno del quale sono state rinvenute 97.000 confezioni di medicinali in corso di validità, oltre ad un ingente quantitativo di farmaci scaduti, che venivano rietichettati e posti nuovamente in commercio, ed a circa 2 tonnellate di principi attivi.

Gli ulteriori accertamenti hanno consentito di sequestrare farmaci, principi attivi ed un  complesso industriale per un valore di oltre 5 milioni di euro, denunciando 5 persone (tra legali rappresentanti e personale dipendente della ditta) per produzione e commercializzazione di medicinali guasti e imperfetti e scongiurando l’immissione in commercio di medicinali prodotti in assenza dei requisiti minimi di sicurezza e pericolosi per la salute pubblica.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 15 marzo 2012, ultimo aggiornamento 15 gennaio 2013