Militari del NAS impegnati in un controllo documentale

Continuano, senza sosta, i controlli dei Carabinieri del NAS di Treviso, impegnati in una certosina opera di monitoraggio finalizzata a garantire il rispetto degli obblighi vaccinali tra i bambini frequentanti gli istituti scolastici della provincia di Belluno.

Le indagini, avviate all’inizio dello scorso anno scolastico su delega dell’Autorità Giudiziaria, vengono effettuate confrontando le autocertificazioni che i genitori presentano alle scuole per attestare le avvenute vaccinazioni, con i dati presenti negli archivi dell’USL.

Gli accertamenti dei militari dell’Arma hanno già permesso di individuare oltre 60 false attestazioni, che hanno comportato altrettanto segnalazioni alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Belluno. Sotto il profilo penale gli indagati, accusati del reato di falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico, rischiano fino a due anni di reclusione.

 

 


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 13 settembre 2019, ultimo aggiornamento 13 settembre 2019