Carabinieri del NAS con documenti sequestrati

Il NAS di Cosenza, a seguito di una complessa attività investigativa, ha deferito quattro persone alla Procura della Repubblica. 
Gli indagati sono un veterinario impiegato presso una ASP calabrese e tre persone, tutte appartenenti alla medesima famiglia e titolari di tre diverse aziende per l’allevamento di bovini.
Gli accertamenti dei militari hanno acclarato che il veterinario, incaricato di effettuare i controlli presso le tre aziende, redigeva, con il concorso degli allevatori, dei verbali falsi, in cui attestava il prelevamento di campioni ematici per tutti i capi di bestiame, quando invece il sangue proveniva da un solo animale.
I Carabinieri, appurate le circostanze del reato mediante delle analisi di laboratorio, hanno posto sotto sequestro tutti e tre gli allevamenti, dal valore totale di 200.000 euro circa.

 

 


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 13 maggio 2019, ultimo aggiornamento 13 maggio 2019