due carabinieri del NAS durante un'ispezione ad un centro cinofilo

I Carabinieri del NAS, sensibili alle tematiche relative all'offerta e vendita di animali da compagnia (cani e gatti in particolare) attraverso la rete internet, hanno intensificato le attività di sorveglianza e contrasto alle eventuali modalità illecite attuate con la vendita a distanza.
In tale contesto il N.A.S. di Salerno, unitamente al personale della ASL locale, ha effettuato un'ispezione all'interno di un allevamento canino in provincia di Salerno.
Al termine dello stesso è stato denunciato in stato di libertà il titolare, un 40enne napoletano, che vendeva cani di razza "dobermann" con orecchie e coda amputate, altre razze on line senza alcuna registrazione all'anagrafe canina, sprovvisti di pedigree ed in assenza di registri di carico/scarico delle bestiole stesse.
Per questo i militari lo hanno ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti di animali e deferito, in stato di libertà, alla competente A.G., nonché sanzionato amministrativamente per oltre 5mila euro. L'intero complesso adibito ad allevamento, pari a 2700 mq., così come tutti i cani, oltre 100 (cento), sono stati sottoposti a sequestro amministrativo.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 21 gennaio 2019, ultimo aggiornamento 21 gennaio 2019