due ispettori del NAS mentre si avviano ad un controllo

Sono sempre più frequenti i casi di commercializzazione di integratori alimentari e dispositivi medici irregolari. In tale quadro, i Carabinieri del NAS hanno intensificato i controlli nel settore per porre idonee azioni di contrasto a tutela della salute pubblica.
Il NAS di Bologna, presso due aziende della provincia, al termine delle verifiche, hanno sequestrato 1500 confezioni di dispositivi medici ed integratori alimentari da utilizzare per il trattamento dell'obesità. I prodotti era stati artatamente contraffatti, con modifiche nel numero di lotto e nella data di scadenza.
I Carabinieri del NAS di Parma, in occasione di un controllo di routine presso un ingrosso di prodotti erboristici ed alimentari, ubicato in una località della Provincia di Modena, hanno accertato la presenza di 4575 di confezioni di integratori di vario tipo immessi in commercio in assenza della prescritta notifica al Ministero della Salute. Il quantitativo rinvenuto è stato sequestrato amministrativamente. Al legale responsabile sono state contestate oltre 6000 euro di contravvenzioni.
I militari del NAS di Bari, in due distinte attività ispettive svolte in due località del capoluogo pugliese, hanno accertato, all'interno di un deposito contenente dispositivi medici e diagnostici, gravi carenze igieniche e l'assenza dei requisiti minimi strutturali e di sicurezza. L'immediato intervento dell'Autorità Sanitaria ne sospendeva l'esercizio. I prodotti stoccati erano pronti per essere distribuiti alla vendita. Nel prosieguo del servizio, presso altri due depositi di distribuzione, hanno sottoposto a sequestro integratori alimentari e dispositivi medici con data di scadenza contraffatta. Oltre 300 confezioni sono state quindi sottratte alla commercializzazione, mentre i responsabili sono stati deferiti all'A.G..
I NAS ricordano che l'immissione in commercio degli integratori alimentari è subordinata alla procedura di notifica dell'etichetta al Ministero della Salute. Una volta superata tale procedura, i prodotti sono inclusi in un apposito elenco con uno specifico codice - consultabile sul portale dello stesso ministero -, i cui estremi possono essere riportati nella stessa etichetta.
(http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=3668&area=Alimenti%20particolari%20e%20integratori&menu=registri)


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 18 gennaio 2019, ultimo aggiornamento 18 gennaio 2019