due ispettori dei NAS durante un controllo in una pasticceria

Anche nel periodo delle festività, continuano i controlli dei Carabinieri del NAS a tutela della salute dei consumatori.
Il NAS di Reggio Calabria, ha effettuato delle ispezioni all'interno di alcune pescherie reggine. Al termine degli accertamenti, i militari calabresi hanno sequestrato 40 kg di prodotti ittici privi di tracciabilità, ed elevato sanzioni amministrative per un valore di oltre 3.000 euro.
Il NAS di Caserta ha invece eseguito un accesso ispettivo presso un allevamento bufalino sito nei pressi del confine con la regione Molise. Nel corso del controllo, i militari hanno rilevato carenze igienico-sanitarie e strutturali tali da rendere necessario il sequestro dell'azienda zootecnica e dei 198 capi bufalini che vi erano allevati. Il valore del provvedimento adottato dai militari è di circa un milione di euro.
Il NAS di Genova ha deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Savona il legale rappresentante di una pasticceria ligure. Nel corso di un'ispezione, infatti, i militari hanno rinvenuto circa 80 kg alimenti in cattivo stato di conservazione e privi di qualsivoglia indicazione circa la loro natura. I carabinieri hanno altresì segnalato il titolare dell'attività all'Autorità Sanitaria per i provvedimenti di competenza, e hanno contestato una violazione amministrativa in tema di sicurezza alimentare dal valore di 1.000 euro.
Anche il NAS di Bari, infine, ha eseguito un controllo presso un bar-pasticceria, rinvenendo all'interno di un frigocongelatore oltre 60 kg di prodotti dolciari, privi di documentazione giustificativa della tracciabilità. Al titolare dell'attività è stata contestata una sanzione dal valore di 1500 euro.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 5 gennaio 2019, ultimo aggiornamento 5 gennaio 2019