Due Carabinieri repertano i prodotti sequestrati

Continua senza sosta l’attività di contrasto al commercio di sostanze dopanti da parte del Comando Carabinieri della Salute.
In particolare i militari della Sezione Anti-Doping, effettivi presso il Reparto Operativo di Roma, e i Carabinieri del NAS di Milano, al termine di due distinte attività di indagine hanno deferito in stato di libertà 7 persone, e sequestrato oltre 30mila pasticche di diverse tipologie di medicinali tra i quali Clenbuterolo, Testosterone e Oxandrolone.
I farmaci oggetto del provvedimento, destinati originariamente alla cura delle disfunzioni sessuali maschili, calvizie, obesità e depressione, erano stati invece dirottati verso il commercio clandestino al fine di trarre vantaggio dei loro effetti dopanti, sviluppando così un giro di affari di svariate centinaia di migliaia di euro in spregio al serio pericolo rappresentato per la vita degli incauti assuntori.
Gli inquirenti, collaborando anche con personale dell’agenzia delle dogane, hanno intercettato il carico di medicinali all’aeroporto di Milano - Linate e di conseguenza individuato i destinatari, tutti cittadini italiani residenti in Italia centrale e meridionale.
Nell’ambito delle due operazioni sono stati denunciati anche due atleti di 27 e 30 anni poiché, al fine di alterare le proprie prestazioni agonistiche nelle pratiche dell’atletica leggera e del ciclismo, facevano uso di cocaina ed EPO.

 

 

 

 

 

 

 

 


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 28 novembre 2018, ultimo aggiornamento 28 novembre 2018