Un Carabiniere del NAS effettua controlli nell'ambito degli alimenti

Il NAS Carabinieri di Milano, a seguito di un controllo sulla sicurezza alimentare effettuato nella provincia di Monza e della Brianza, ha proceduto alla chiusura immediata di una struttura  dal valore di 2 milioni di euro.
L’esercizio commerciale, esteso su una superficie di circa 1.200 mq e specializzato nell’import di prodotti surgelati e alimenti etnici destinati alla distribuzione su tutto il territorio nazionale, era infestato da insetti e topi, localizzati soprattutto sugli imballi primari delle derrate alimentari, sulla pavimentazione e negli angoli dei locali ove erano stoccati i cibi non deperibili.

Il NAS di Roma, nell’ambito di una serie di accertamenti relativi alla commercializzazione di alimenti scaduti di validità e/o privi delle indicazioni in lingua italiana, ha posto sotto sequestro 1.500 kg di frutta e verdura proveniente da paesi arabi, tutta decorsa di validità e parzialmente rietichettata con nuove scadenze. Gli alimenti, dal valore di circa 30.000 euro, sono stati rinvenuti dai Carabinieri all’interno di un furgone che li trasportava per commerciarli sul territorio nazionale.

Il NAS di Padova ha eseguito un servizio finalizzato a contrastare la pesca illecita nel fiume Po e nei suoi affluenti. I militari veneti, unitamente ai colleghi dell’Arma Territoriale e al personale della Guardia Costiera di Chioggia, hanno sequestrato amministrativamente 2 tonnellate di pesce fresco (carpe, carassio, siluri e lucio perca), trovati in possesso di un commerciante proveniente dall’Est Europa e tutti privi elementi utili alla loro rintracciabilità.
Il valore di mercato del pesce sequestrato è di 10.000 euro.

 

 

 

 

 

 


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 26 novembre 2018, ultimo aggiornamento 26 novembre 2018