Un Carabiniere del NAS controlla uno studio medico

Continuano i controlli presso le strutture sanitarie da parte dei Carabinieri del NAS di Salerno che, nei giorni scorsi, hanno deferito in stato di libertà la titolare e il direttore di tecnico di uno studio medico specializzato in visite cardiologiche.
Il provvedimento dei militari è scaturito dalla constatazione, emersa durante l’attività ispettiva, che cinque apparecchiature radiografiche erano installate ed utilizzate all’interno degli ambulatori cardiologici senza rispettare i principi generali della radioprotezione disciplinate dalla normativa di settore.

Allo stesso modo, i militari del NAS continuano anche ad effettuare dei controlli che hanno come obbiettivo prodotti di più largo consumo, ma non per questo meno pericolosi per la salute qualora commercializzati senza rispettare gli obblighi previsti dalla legge. Per questo motivo, i Carabinieri del NAS di Bari, a seguito di un’ispezione condotta nei confronti di un esercizio commerciale di proprietà di un cittadino extracomunitario, hanno sequestrato amministrativamente 1.192 oggetti di varia natura (bigiotteria, materiale elettrico etc.), tutti privi di marcatura CE e di indicazioni in lingua italiana.
Il valore del provvedimento è di circa 10.000 euro.

 

 

 

 

 

 

 


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 19 novembre 2018, ultimo aggiornamento 19 novembre 2018