un campione di sostanze anabolizzanti sequestrate

I Carabinieri del NAS di Lecce, nell’ambito di un’indagine finalizzata al contrasto dei reati riguardanti la Salute Pubblica, hanno dato ausilio ai colleghi dell’Arma Territoriale nell’arresto di cinque persone con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti e di medicinali ad azione anabolizzante.

Nel corso delle operazioni i militari hanno sequestrato 20 mila fiale e compresse di sostanze anabolizzanti quali nandrolone, efedrina, steroidi, ormoni maschili e femminili, tiroidei e della crescita anche equini nonché oltre 7 mila farmaci normalmente utilizzati nelle terapie tumorali. Tra le sostanze rivenute e sequestrate vi sono anche decine di fiale di sostanze stupefacente del tipo ketamina, migliaia di farmaci per il trattamento delle disfunzioni erettili e psicofarmaci nonché circa 9 mila compresse di sostanze chimiche sconosciute, confezionate artigianalmente senza etichetta.

Durante le perquisizioni è stata, inoltre, rinvenuta una quantità rilevante di medicinali broncodilatatori, insulina, inibitori della lattazione, diuretici, varie sostanze da taglio, solventi e integratori alimentari, detenuti illegalmente e dalla provenienza ignota.

Le indagini dei Carabinieri hanno evidenziato che gli arrestati avevano organizzato in modo sistematico una vera e propria attività di confezionamento di sostanze illegali che venivano successivamente spedite sia in Italia che all’estero. Per svolgere i propri traffici il sodalizio criminale utilizzava carte di credito prepagate, documenti e sim telefoniche intestate a nome di terze persone.

Il valore dei farmaci e delle sostanze stupefacenti sequestrate è stimato intorno ai 900.000 euro.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 19 luglio 2018, ultimo aggiornamento 19 luglio 2018