foto di carabiniere con scatola di medicinale

Continua la lotta dei Carabinieri del NAS al fenomeno del doping nelle attività sportive agonistiche e amatoriali.

In tale ambito il NAS di Milano ha, infatti, eseguito un controllo antidoping, sottoponendo alla procedura di prelevamento di campioni biologici alcuni atleti di triathlon al termine di una gara tenutasi lo scorso maggio nella provincia meneghina. Gli esiti delle analisi di laboratorio hanno evidenziato tracce di sostanze anabolizzanti nei campioni biologici di due atleti, risultati positivi a corticosteroidi e ormoni inclusi nella lista delle sostanze vietate per doping.

Anche il NAS di Ragusa ha avviato analoga attività di controllo sui giocatori di due squadre di rugby amatoriali, al termine di una partita tenutasi a Caltanissetta. Un giocatore, sottoposto a prelievo delle urine, è infatti risultato positivo alla sostanza “THC metabolita – 193 ng/mg”.

I tre atleti sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria con l’accusa di aver assunto sostanze dopanti al fine di alterare le prestazioni sportive. Il rugbista è stato anche segnalato alla locale Prefettura per la sospensione della patente di guida.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 20 giugno 2018, ultimo aggiornamento 20 giugno 2018