Concluso il programma di qualificazione per i laboratori che effettuano attività analitiche sull’amianto relativo al biennio 2018-2019, il Ministero della salute, insieme al Coordinamento dei laboratori di riferimento regionale, riparte con l'aggiornamento e l'implementazione dei Programmi di controllo dei laboratori.

Restano al momento valide tutte le informazioni riguardanti le qualificazioni esistenti, divise per regioni, riportate nelle rispettive liste di riferimento.
I laboratori manterranno la qualificazione fino all’esito del nuovo programma in base ai risultati, che saranno trasmessi dalle Strutture di Riferimento sull'esito delle prove.

Circuito nazionale

In considerazione dell’emergenza Covid-19, che ha inevitabilmente bloccato le attività lavorative in quasi tutti i settori, la Direzione generale della Prevenzione sanitaria ha pensato di fissare al 2021-2022 il prossimo programma nazionale, per i laboratori che intendono confermare la qualificazione ottenuta dalla precedente edizione e per quelli che accedono per la prima volta a detti programmi.

Cronoprogramma

  • le domande di partecipazione al circuito nazionale dovranno pervenire ai Centri regionali di riferimento e, per conoscenza, al ministero, dal 1° gennaio a 31 marzo 2021; le modalità saranno pubblicate sul portale del ministero entro il 15 dicembre 2020
  •  la verifica sarà eseguita dal 1 giugno al 30 novembre 2021 tramite sopralluoghi da parte del Centro di Riferimento Regionale presso il laboratorio
  • lo svolgimento del circuito avverrà dal 1 febbraio al 30 giugno 2022
  • i risultati saranno pubblicati sul portale dal 1 settembre 2022.

Per i laboratori in possesso di accreditamento Accredia, non accompagnato da attestato di partecipazione e superamento di circuiti di prova dedicati e per quelli già presenti nelle liste ministeriali che intendano qualificarsi per altre metodiche non ancora conseguite, è possibile chiedere la qualificazione immediata, senza aspettare il programma di verifica, accreditando, secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025, la specifica prova e partecipando, con esito positivo, a un circuito di interconfronto sia esso nazionale o internazionale.

Circuito nazionale straordinario

Eccezionalmente, in questo periodo di epidemia, vista la difficoltà da parte di questi laboratori a partecipare a circuiti di interconfronto internazionali, si dà la possibilità di inviare una richiesta di partecipazione straordinaria ad un circuito di interconfronto nazionale, che verrà realizzato nel periodo antecedente all’apertura del programma nazionale definito in precedenza

Cronoprogramma

  • le domande di partecipazione al circuito nazionale straordinario dovranno pervenire entro il 20 ottobre 2020 ai Centri Regionali di Riferimento e, per conoscenza, al Ministero, dichiarando la propria posizione e, per il caso D, allegando la certificazione Accredia
  • lo svolgimento del circuito sarà eseguito dal 20 ottobre al 31 gennaio 2020 
  • appena i risultati saranno disponibili avverrà la pubblicazione nella lista dei laboratori qualificati.

Costi di partecipazione

  • il costo di partecipazione al Circuito nazionale straordinario e il costo per la verifica documentale sono quelli indicati nel tariffario.
  • il laboratorio che avrà superato il Circuito nazionale straordinario e ottenuto l’iscrizione alla lista dei laboratori qualificati dovrà, comunque, successivamente, allinearsi con tutti gli altri laboratori nazionali inviando la domanda di partecipazione al Programma "ordinario" 2021-2022 e partecipare ad almeno un circuito di inter-confronto per ogni metodica nel biennio 2021-2022.

Le date potranno subire delle modifiche in considerazione dell’evolversi dell’epidemia Covid-19.

Per approfondire

Consulta le notizie di Sicurezza chimica

Vai all' archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Sicurezza chimica

  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 11 settembre 2020, ultimo aggiornamento 11 settembre 2020