foto palazzo Chigi

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro della Salute Roberto Speranza hanno firmato il nuovo Dpcm che disciplina il via libera alla riapertura della maggior parte delle attività commerciali e consente libertà di spostamento all'interno della propria Regione.
 
Il testo fissa nel dettaglio il nuovo quadro di convivenza con la pandemia che resta comunque di emergenza e segnata dalla presenza del coronavirus che, seppur in misura sempre minore, è ancora presente e continua a produrre nuove infezioni, con oltre 10mila persone ancora ricoverate con sintomi.
 
Allegati al Dpcm molti documenti, a partire dai diversi protocolli siglati con le varie fedi religiose per la riapertura dei luoghi pubblici di culto e poi i protocolli per la sicurezza sui luoghi di lavoro, per il trasporto pubblico, per i viaggi in areo e in nave.
 
E infine il dettaglio delle misure che le attività commerciali e le altre attività che riapriranno a partire dal 18 maggio dovranno seguire.

Consulta:

  • Decreto del presidente del consiglio dei ministri 17 maggio 2020
    Disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19, e del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, recante ulteriori misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19. (G.U. Serie Generale, n. 126 del 17 maggio 2020) 

Consulta le notizie di Nuovo coronavirus

Vai all' archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Nuovo coronavirus

  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 17 maggio 2020, ultimo aggiornamento 18 maggio 2020

Documentazione

Opuscoli e Poster