Contestualmente ai lavori del 68° Comitato regionale dell’OMS Europa in programma a Roma dal 17 al 20 settembre, il Sottosegretario di Stato alla Salute prof. Armando Bartolazzi con la delegazione dell’Italia rappresentata dal Segretario generale dott. Giuseppe Ruocco, dal Consigliere Diplomatico dott. Manuel Jacoangeli e dal Direttore generale della comunicazione e dei rapporti europei e internazionali dott. Alfredo d’Ari ha incontrato la delegazione della Repubblica di San Marino guidata dal Segretario di Stato della Repubblica di San Marino dott. Franco Santi, accompagnato dal Direttore generale dell’Istituto per la sicurezza sociale dott. Andrea Gualtieri, dal Dirigente dell’Authority sanitaria dott. Gabriele Rinaldi e dall’Ambasciatore della RSM in Italia dott.ssa Daniela Rotondaro.

Durante l’incontro, che si è svolto in un clima molto amichevole e di grande collaborazione, sono stati discussi diversi argomenti tra i quali:

  • Reti assistenziali e dello scambio di prestazioni e professionisti sanitari tra i due Paesi
  • Accreditamento ed Educazione continua in medicina
  • Scambio di sangue ed emoderivati e donazione di organi, tessuti e midollo osseo.

Le delegazioni hanno convenuto di impegnarsi per gli opportuni sviluppi nei competenti Tavoli tecnici già istituti in precedenza.

Al termine dell’incontro la delegazione italiana ha preso nota dell’interesse manifestato da San Marino ad un’eventuale produzione per l’Italia di cannabis con finalità esclusivamente terapeutiche sotto la supervisione dell’Istituto farmaceutico militare di Firenze, rinviando a successivi approfondimenti.

A seguire si è svolto il bilaterale con la delegazione della Repubblica Popolare dell’Ucraina guidata dal Ministro della salute Ulana Suprun, accompagnata dai suoi collaboratori.

Durante l’incontro, svoltosi in un clima di cordialità e di amicizia, sono stati affrontati, in particolare, i seguenti temi:

  • Confronto tra i sistemi sanitari dei due Paesi nella direzione del miglioramento dell’offerta dei servizi ai cittadini e della copertura universale
  • Collaborazione nel settore del trapianto di midollo osseo nei bambini affetti da leucemia incluso il miglioramento della capacità diagnostiche

Inoltre, con riferimento alle neoplasie della tiroide la cui incidenza nella popolazione ucraina è aumentata in conseguenza dell’incidente di Chernobyl, il Sottosegretario Bartolazzi ha illustrato una nuova tecnica diagnostica per la valutazione dei noduli della tiroide, che consente di identificare i casi che necessitano della rimozione chirurgia dell’organo, per la quale la delegazione ucraina ha manifestato particolare interesse.

Al termine dei rispettivi incontri, entrambe le delegazioni hanno ringraziato per l’accoglienza e per gli elementi informativi acquisiti, auspicando di poter continuare a rafforzare la collaborazione con l’Italia, anche attraverso scambi di visite di esperti.

 

Consulta la fotogallery

Consulta le notizie di Rapporti internazionali

Vai all' archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Rapporti internazionali

Data di pubblicazione: 18 settembre 2018, ultimo aggiornamento 21 settembre 2018