La Commissione UE ha adottato, in data 29 maggio 2018,  i regolamenti di esecuzione (UE) 2018/783, 2018/784 e 2018/785, che modificano il regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 per quanto riguarda le condizioni di approvazione delle sostanze attive imidacloprid, clothianidin e tiametoxam rispettivamente.

Tali regolamenti fanno seguito agli esiti della valutazione, condotta da EFSA, sui dati di conferma richiesti, per dette sostanze attive, dal regolamento di esecuzione (UE) 485/2013 della Commissione del  24 maggio 2013, adottato in seguito al ripetersi in diversi Stati membri del fenomeno di moria di api, bombi ed altri insetti impollinatori, relativamente:

  • al rischio per gli impollinatori diversi dalle api mellifere;
  • al rischio per le api mellifere che si nutrono di nettare o polline di colture successive;
  • al potenziale assorbimento attraverso le radici delle piante infestanti durante la fioritura;
  • al rischio per le api mellifere che si cibano della secrezione zuccherina (melata) prodotta da taluni insetti;
  • alla potenziale esposizione a liquidi di guttazione e al rischio acuto e di lungo termine per la sopravvivenza e lo sviluppo delle colonie, nonché al rischio per le larve delle api risultante da tale esposizione;
  • alla potenziale esposizione a polveri dopo la semina e al rischio acuto e di lungo termine per la sopravvivenza e lo sviluppo delle colonie, nonché al rischio per le larve delle api risultante da tale esposizione;
  • al rischio acuto e di lungo termine per la sopravvivenza e lo sviluppo delle colonie e al rischio per le larve di api mellifere di ingestione di nettari e pollini contaminati.

I tre regolamenti di esecuzione sopra menzionati impongono ulteriori restrizioni all’impiego delle tre sostanze attive in questione e prevedono che gli Stati membri modifichino o revochino, ove necessario, le autorizzazioni dei prodotti fitosanitari contenenti imidacloprid, clothianidin e tiametoxam.

In applicazione dei suddetti regolamenti di esecuzione sono stati, pertanto, predisposti i comunicati che si rendono di seguito disponibili.
In considerazione delle nuove condizioni di impiego e dei ristretti periodi di tolleranza individuati dai suddetti comunicati, si rende disponibile la nota ministeriale indirizzata anche alle Associazioni di categoria interessate al fine di assicurare la massima diffusione, sottolineare le date di applicazione e consentire una puntuale attuazione delle disposizioni previste.

Consulta:

Data di pubblicazione: 4 luglio 2018, ultimo aggiornamento 5 luglio 2018