Rapporto 2016 sulla spesa per l'acquisto di dispositivi medici

Nell'ambito della X Conferenza nazionale dei dispositivi medici sono stati presentati il Rapporto sulla spesa rilevata dalle strutture sanitarie pubbliche del SSN per l'acquisto di dispositivi medici - Anno 2016 e il Rapporto sulla rilevazione delle apparecchiature sanitarie in Italia.

Nell’anno 2016 è stato confermato l’interesse da parte dei decisori politici per il settore dei dispositivi medici e per il patrimonio informativo che li riguarda e che il Ministero della salute rende disponibile agli operatori economici e sanitari.

Una puntuale analisi dei consumi in termini di volume e costi per i dispositivi medici nel Servizio Sanitario Nazionale rappresenta una condizione imprescindibile per una corretta programmazione delle risorse. Il rapporto annuale giunto alla sua quinta edizione vuole essere lo strumento istituzionale a disposizione per tutti i decision maker per poter prendere decisioni volte a coniugare obiettivi di sostenibilità e corretta introduzione dell’innovazione. Analogamente il monitoraggio delle grandi apparecchiature sanitarie in uso presso le strutture sanitarie pubbliche, private accreditate e private non accreditate giunto alla sua seconda edizione rappresenta uno strumento essenziale al fine di garantire l’erogazione dei LEA su tutto il territorio nazionale, ed evitare sprechi legati ad inutili ridondanze. 

 

Rapporto sulla spesa per i dispositivi medici

Il Rapporto sulla spesa rilevata dalle strutture sanitarie pubbliche del Servizio Sanitario Nazionale per l’acquisto di dispositivi medici – anno 2016, giunto alla sua quinta edizione, consente di far il punto sulla completezza e profondità del patrimonio informativo disponibile in Italia per il monitoraggio del settore dei dispositivi medici, in termini di offerta del mercato (attraverso il sistema Banca Dati e Repertorio), della domanda soddisfatta da parte delle strutture pubbliche del Servizio Sanitario Nazionale (attraverso il Flusso informativo per il monitoraggio dei consumi) e della spesa sostenuta.

Il mercato dei dispositivi medici raggruppa una molteplicità di prodotti. Fino a non molto tempo addietro era solo possibile, in modo approssimativo, far riferimento al numero di dispositivi medici disponibili per l’utilizzo sul territorio nazionale. Oggi, le informazioni disponibili nella banca dati/repertorio italiana consentono di affermare che questo numero ammonta a diverse centinaia di migliaia di dispositivi medici, conoscendone le caratteristiche: dai più tradizionali con un basso livello di innovazione tecnologica, ad esempio i cerotti, fino ai dispositivi altamente innovativi, come i dispositivi impiantabili muniti di sorgente di energia.

Il Rapporto si articola nelle sezioni:

  • Fonte dei dati e metodi
    sezione nell’ambito della quale vengono accuratamente descritti i dati utilizzati, quali il sistema Banca Dati/Repertorio dei dispostivi medici, i dati rilevati attraverso il flusso informativo per il monitoraggio dei consumi e dei contratti e i dati relativi ai modelli di Conto Economico.

  • Spesa rilevata per i dispositivi medici
    sezione in cui si riportano gli aggregati di spesa, distinti per categorie CND a maggiore impatto e per le diverse aziende sanitarie, anticipando anche alcune analisi del flusso contratti.

  • Le esperienze regionali
    sezione in cui vengono raccontate dalle regioni stesse alcune significative esperienze circa le azioni messe in campo in merito all’utilizzo dei dati al proprio interno relative al controllo della spesa per l’acquisto di dispostivi medici e all’appropriatezza d’uso degli stessi.

In Allegato al Rapporto è riportato il dettaglio dell’attività svolta per l’aggiornamento della Classificazione Nazionale dei Dispositivi medici CND; in Appendice sono disponibilii dati di spesa di dettaglio per Azienda sanitaria e numero di Repertorio/Banca dati, per consentire ulteriori analisi sulle modalità di gestione, governo ed impiego dei dispositivi medici e del loro impatto economico.

Spesa rilevata per regione

Sono presentati, secondo diversi livelli di aggregazione, i dati dei consumi dei dispositivi medici (Flusso consumi) rilevati per l’anno 2016.

Figura - Numeri di repertorio rilevati nel Flusso consumi, per Regione - Anno 2016

Numeri di repertorio rilevati nel Flusso consumi, per Regione - Anno 2016

La figura rappresenta la distribuzione regionale dei dispositivi rilevati dal Flusso consumi. La variabilità regionale è funzione senz’altro della numerosità delle strutture pubbliche presenti sul territorio regionale, della loro offerta, nonché del livello di copertura dei dati trasmessi. Inoltre, la numerosità dei dispositivi rilevati può essere influenzata dalla presenza di strutture pubbliche a diversi livelli di “specializzazione” che potrebbero utilizzare insiemi di dispositivi medici molto eterogenei.


Figura - Rilevazione spesa in ambito regionale - Anni 2014-2016

Rilevazione spesa in ambito regionale - Anni 2014-2016

La figura evidenzia come, pressoché in tutte le regioni, la rilevazione dei dati di spesa sia generalmente in crescita: si passa, infatti, da 3.638.898.426 di euro del 2014, su base nazionale, a 3.832.196.932 del 2015 (+5,3%) e quindi a 4.165.327.526 (+8,7%) nel 2016.

 

Per consultare il Rapporto 2016 e quelli relativi agli anni precedenti vai alla sezione: 

Rapporto rilevazione grandi apparecchiature

Per le apparecchiature sanitarie il monitoraggio ha assunto particolare rilevanza in termini di razionalizzazione delle risorse e riduzione dei costi generati. Un’adeguata distribuzione di tecnologie sul territorio, oltre a garantire a tutti i cittadini l’accesso alle prestazioni sanitarie, consente infatti, di evitare sprechi legati a inutili ridondanze e di monitorare i costi di manutenzione sostenuti per le attrezzature più obsolete, fornendo le basi per eventuali analisi di finalizzate alla riduzione dei costi ed all’aumento dell’efficienza produttiva.

Il lavoro svolto dal Ministero della salute, dalle Regioni e da Agenas per il “Monitoraggio delle apparecchiature sanitarie” ha consentito di attivare un flusso informativo dedicato, ricco di informazioni utili per la costruzione dell’Inventario nazionale delle più rilevanti tecnologie.
Il secondo Rapporto costituisce uno strumento utile ad avviare un confronto pubblico sul patrimonio informativo disponibile tramite l’alimentazione del Flusso informativo e sulle corrette chiavi di lettura dei dati.

La apparecchiature attive complessivamente rilevate dal Flusso apparecchiature sanitarie al 14 novembre 2017 sono 5.940, di cui 3.479 presso le strutture pubbliche e 2.461 presso le strutture private. Si tratta di Acceleratori lineari, Gamma Camere Computerizzate, Sistemi TAC/Gamma Camera,  Sistemi TAC/PET, Tomografi a risonanza magnetica, Sistemi robotizzati per chirurgia endoscopica, Tomografi assiali computerizzati, Angiografi, Mammografi.

Tabella - Flusso apparecchiature sanitarie - Apparecchiature attive al 14 novembre 2017 - Distribuzione per regione e tipologia
di apparecchiatura - Strutture pubbliche e private

Tabella - Flusso apparecchiature sanitarie - Apparecchiature attive al 14 novembre 2017 - Distribuzione per regione e tipologia di apparecchiatura - Strutture pubbliche e private

 

Per consultare il Rapporto sulla rilevazione delle apparecchiature sanitarie in Italia - 2017 e quello relativo al 2016 vai alla sezione

 

Data di pubblicazione: 18 dicembre 2017, ultimo aggiornamento 18 dicembre 2017

Consulta le notizie di Dispositivi medici

Vai all'archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Dispositivi medici