Immagine della firma dell'accordo

Il 2 ottobre 2017, il Ministero della salute della Repubblica di Serbia e il Ministero della salute italiano hanno firmato a Belgrado l’Accordo sulla celiachia, che darà la possibilità ai nostri medici di promuovere la cooperazione con i colleghi europei, esperti di chiara fama nel campo della celiachia, nonché di scambiare le conoscenze più aggiornate e le raccomandazioni nell’ambito diagnostico e terapeutico dei pazienti affetti dall’intolleranza.

L’Accordo è stato firmato per la parte serba dal dott. Meho Mahmutovic, sottosegretario alla Salute, il quale ha sottolineato con l’occasione che l’accordo aprirà un capitolo interamente nuovo nella cooperazione tra i due ministeri. Per la parte italiana ha sottoscritto l’accordo il dott. Giuseppe Ruocco, direttore generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione presso il ministero della Salute italiano.

Alla cerimonia ha partecipato l’Ambasciatore d’Italia a Belgrado Giuseppe Manzo, che ha sottolineato come si tratti di “un risultato al quale Governo italiano e associazioni hanno lavorato insieme e bene. L’accordo rafforza la collaborazione tra Italia e Serbia nella ricerca, dove il 40 per cento dei progetti comuni è già dedicato alla medicina. Al tempo stesso si aumenta la capacità di diagnosi e, attraverso il controllo sulla sicurezza degli alimenti, si migliora la qualità della vita per i pezienti affetti da celiachia”.

Il dott. Ruocco ha precisato che il protocollo sarà sviluppato dando supporto alle autorità serbe sia sul versante regolatorio, anche in vista del negoziato per l'adesione della Serbia all'Ue, sia sul versante clinico, attraverso i nostri centri che costituiscono un'eccellenza nel settore.

Consulta il Protocollo di collaborazione

Data di pubblicazione: 6 ottobre 2017, ultimo aggiornamento 6 ottobre 2017

Documentazione

Opuscoli e Poster