apre immagine per la Giornata mondiale dell'epatite

Nel luglio 2011 si è celebrata la Prima Giornata ufficiale per la lotta alle epatiti. L’evento, inizialmente lanciato nel 2008 dalla World Hepatitis Alliance, è stato “formalizzato” nel maggio del 2010 durante la 63esima Assemblea mondiale della sanità.

La risoluzione approvata dall’Organisation mondiale de la Santé (OMS) e dagli Stati membri ha fissato al 28 luglio di ogni anno la celebrazione della Giornata mondiale contro l'epatite, con l’intento di promuovere una strategia globale per lo sviluppo di un approccio completo rivolto al controllo e alla prevenzione di questa infezione. 

Quest'anno la Giornata mondiale ha come slogan "Eliminare l'epatite".

I dati dell'OMS, provenienti da 28 paesi, indicano che gli sforzi per eliminare l'epatite stanno ottenendo un'accelerazione. I dati pubblicati in coincidenza con la Giornata mondiale dell'epatite, rivelano che quasi tutti i 28 paesi hanno istituito comitati nazionali per l' eliminazione dell'epatite (con piani e obiettivi in ​​vigore) e più della metà hanno stanziato finanziamenti.

I nuovi dati dell'OMS mostrano che oltre l'86% dei 28 paesi ha fissato obiettivi nazionali di eliminazione dell'epatite e più del 70% ha iniziato a sviluppare piani nazionali per l'epatite per consentire l'accesso a servizi di prevenzione, diagnosi, trattamento e assistenza efficaci.

L’Italia, aderendo alla proposta avanzata con la Risoluzione 67.6 del 24 maggio 2010 dell'Assemblea mondiale sulla salute che ha chiesto agli Stati membri dell'OMS di sviluppare e attuare strategie nazionali contro l'epatite virale, ha elaborato un Piano Nazionale per la Prevenzione delle Epatiti Virali (PNEV).

Attualmente, presso il Ministero della Salute è al lavoro il Gruppo di coordinamento e monitoraggio per la realizzazione del Piano Nazionale per la prevenzione delle epatiti virali da virus B e C.

Il Piano prende in considerazione diversi aspetti quali l’epidemiologia, prevenzione e cura, per cercare e realizzare azioni finalizzate a circoscrivere meglio i possibili fattori di rischio per l’infezione, sensibilizzare e informare i cittadini sui giusti comportamenti utili alla prevenzione, garantire un acceso alle cure uniforme su tutto il territorio italiano.

Consulta la pagina della World Health Organization:

Per approfontire consulta la sezione Malattie infettive e vaccinazioni e nell'area La nostra salute le schede informative relative a:

 

Data di pubblicazione: 28 luglio 2017, ultimo aggiornamento 28 luglio 2017

Documentazione

Opuscoli e Poster