locandina scuola specializzazione

Il Ministero della Salute in qualità di Autorità Competente nazionale per l’attuazione dei Regolamenti REACH e CLP, informa che è indetto il concorso pubblico, per titoli ed esame, a 15 posti per l’ammissione al corso di Scuola di specializzazione in “Valutazione e gestione del rischio chimico”, afferente al Dipartimento di Farmacia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II per l’anno accademico 2016/2017 (I Edizione).

La Scuola di specializzazione è finalizzata, alla formazione di figure professionali con specifiche competenze, necessarie per valutare e gestire i rischi derivanti dalla produzione, dall’immissione sul mercato e dall’uso di sostanze chimiche e loro miscele, nonché i rischi legati all’intero ciclo di vita di prodotti destinati ad usi specifici e regolamentati dalle recenti normative sociali, di settore  e di prodotto.

Il percorso formativo è rivolto a tutti coloro che operano nelle istituzioni (Università, Enti di ricerca, laboratori di prova, studi professionali, società di consulenza, aziende, organi di vigilanza e controllo, enti pubblici o istituzioni) interessate ad approfondire le tematiche tecnico-scientifiche, legislative e applicative correlate alla gestione delle sostanze chimiche e alla valutazione del rischio chimico, così come previsto dalle normative nazionali e comunitarie.

La Scuola ha la durata di 2 anni accademici e rilascia il titolo di “Specialista in valutazione e gestione del rischio chimico”. Per il conseguimento del Titolo lo specializzando deve acquisire 120 CFU complessivi ripartiti nelle seguenti aree tematiche:

  • Area normativa-giuridica
  • Area chimica
  • Area tossicologica
  • Area di analisi, valutazione e gestione del rischio
  • Area applicativa

articolate in lezioni, esercitazioni e seminari.

La presentazione delle domande di ammissione scade il 19 maggio 2017.

Scarica bando e modulo.

Leggi il pieghevole della scuola di specializzazione.

Consulta le notizie di Sicurezza chimica

Vai all' archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Sicurezza chimica

Data di pubblicazione: 13 aprile 2017, ultimo aggiornamento 13 aprile 2017