immagine tratta dal sito del WHO raffigurante un bambino e la scritta Eye elimination of yellow fever epidemics

A gennaio 2017 è stata notificata dal Brasile un’epidemia di febbre gialla, tuttora in corso, che si sta estendendo verso la costa atlantica, in aree precedentemente non considerate a rischio.
In particolare, considerando la velocità con cui si sta diffondendo nello stato di Espirito Santo, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha determinato che tutto il territorio di questo Stato debba essere considerato a rischio e raccomanda ai viaggiatori internazionali che intendano recarsi in queste zone di vaccinarsi contro la febbre gialla.

Il virus della febbre gialla è trasmesso alle persone attraverso la puntura di zanzare, principalmente Aedes aegypti, che in Brasile è maggiormente attiva nei mesi da dicembre a luglio.

La vaccinazione è raccomandata a:

Attualmente, in Brasile, la vaccinazione contro la febbre gialla è raccomandata ai viaggiatori di età superiore a 9 mesi che intendono recarsi:

  • negli Stati (tutto il territorio) di Acre, Amapá, Amazonas, Distrito Federal (inclsa la capitale Brasília), Goiás, Maranhão, Mato Grosso, Mato Grosso do Sul, Minas Gerais, Pará, Rondônia, Roraima e Tocantins,
  • in aree specifiche degli stati di Bahia, Paraná, Piauí, Rio Grande do Sul, Santa Catarina and São Paulo,
  • cascate di Iguazu.

La vaccinazione è raccomandata anche ai viaggiatori internazionali diretti a:

  • Stato di Bahia: estensione dell’area a rischio alle seguenti municipalità situate a sud e sud-ovest dello stato: Alcobasa; Belmonte; Canavieiras; Caravelas; Ilheus; Itacare; Mucuri; Nova Visosa; Porto Seguro; Prado; Santa Cruz Cabralia; Una; Urusuca; Almadina; Anage; Arataca; Barra do Chosa; Barro Preto; Belo Campo; Buerarema; Caatiba; Camacan; Candido Sales; Coaraci; CondeUba; Cordeiros; Encruzilhada; Eunapolis; Firmino Alves; Floresta Azul; Guaratinga; Ibicarai; Ibicui; Ibirapua; Itabela; Itabuna; Itagimirim; Itaju do Colonia; Itajuipe; Itamaraju; Itambe; Itanhem; Itape; Itapebi; Itapetinga; Itapitanga; Itarantim; Itororo; Jucurusu; Jussari; Lajedao; Macarani; Maiquinique; Mascote; Medeiros Neto; Nova Canaa; Pau Brasil; Piripa; Planalto; Posoes; Potiragua; Ribeirao do Largo; Santa Cruz da Vitoria; Santa Luzia; São Jose da Vitoria; Teixeira de Freitas; Tremedal; Vereda; Vitoria da Conquista.
  • Stato di Espírito Santo: tutto il territorio dello stato.
  • Stato di Rio de Janeiro: municipalità settentrionali al confine con gli stati di Minas Gerais e Espírito Santo: Bom Jesus do Itabapoana; Cambuci; Cardoso Moreira; Italva; Itaperuna; Laje do Muriae; Miracema; Natividade; Porciuncula; Santo Antonio de Padua; São Fidelis; São Jose de Uba; Varre-Sai; Campos dos Goytacazes; São Francisco de Itabapoa; São João da Barra.

La vaccinazione non è raccomandata a:

La vaccinazione non è raccomandata ai viaggiatori, i cui itinerari sono limitati alle aree non comprese nelle precedenti liste, incluse le città di Fortaleza, Recife, Rio de Janeiro, Salvador e São Paulo.

Il vaccino può essere somministrato alle persone di età superiore a 9 mesi e conferisce una protezione valida per tutta la vita.

Si consiglia di consultare un medico se esistono controindicazioni alla somministrazione del vaccino, come:
età inferiore a 9 mesi o superiore a 60 anni, gravidanza o allattamento, grave ipersensibilità agli antigeni delle uova, malattie autoimmuni, gravi immunodeficienze o altre condizioni debilitanti.

Altre misure di protezione

Si raccomanda infine di applicare le misure di protezione personale:

  • usare repellenti cutanei contro le zanzare rispettando le indicazioni riportate sulle confezioni;
  • indossare abiti che coprano la maggior parte del corpo;
  • soggiornare in stanze con zanzariere o schermi alle porte e alle finestre, oppure in stanze con aria condizionata, oppure dormire in letti provvisti di zanzariera;
  • conoscere i sintomi causati dalla febbre gialla;
  • rivolgersi a un medico in caso di insorgenza di sintomi compatibili con la febbre gialla durante il viaggio o al ritorno a casa.

Per maggiori informazioni consulta:

sito del Ministero della Salute:

sito dell’OMS:

sito dell’ECDC:

Consulta le notizie di Malattie infettive

Vai all' archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Malattie infettive

  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 7 marzo 2017, ultimo aggiornamento 7 marzo 2017

Documentazione

Opuscoli e Poster