immagine di un momento dell'evento

Si è aperto mercoledì 1 marzo, a Skopje, il progetto di gemellaggio MK 12 IPA AG 01 2016: “Further development of Competent Authorities’ control systems to protect the human, animal and plant health”

All’evento di apertura, nella capitale macedone, erano presenti il capo della delegazione UE, Samuel Žbogar, Il Ministro dell’agricoltura macedone, Mihail Cvetkov, l’Ambasciatore italiano a Skopje, Carlo Romeo, il Direttore dell’agenzia per gli alimenti e la veterinaria e Project Leader per il Paese beneficiario, Zoran Popovski e il Direttore Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari del Ministero della salute italiano, Project Leader per lo Stato membro, Silvio Borrello.

I progetti Twinning sono uno strumento dell'Unione europea per assistere i Paesi in via di adesione, i Paesi candidati e i paesi potenziali candidati. L’obiettivo viene attuato attraverso una stretta collaborazione tra l'Amministrazione/Ente pubblico del Paese Beneficiario e la controparte nello Stato Membro.

Nello specifico, le attività del progetto verranno sviluppate entro luglio 2018 con un badget a disposizione di 751.473 EURO.  La collaborazione punta all’introduzione e alla condivisione delle best practices attualmente in uso all’interno dell’UE e in linea con la legislazione dell’Unione per ampliare e soprattutto rendere più efficaci le capacità delle autorità macedoni competenti per la sicurezza alimentare, la veterinaria e le politiche fitosanitarie.

Tra le altre finalità la possibilità di raggiungere un’economia di mercato funzionale e la capacità di far fronte alle necessità di competere sul mercato dell’Unione pur salvaguardando gli standard di qualità degli alimenti e la sicurezza dei consumatori.

I partner italiani coinvolti nel progetto sono il Ministero della salute, il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali di Umbria e Marche, Abruzzo e Molise, Lazio e Toscana.

Obiettivi del progetto sono la preparazione di una bozza della nuova regolamentazione relativa alla salute animale in linea con le novità sviluppate nella legislazione dell’Unione, alla sicurezza dei mangimi e alle regole sui medicinali veterinari. Inoltre è previsto, nel settore della veterinaria pubblica, un intervento per migliorare i controlli sulla sanità animale, in particolare nei confronti delle malattie parassitarie e di quelle trasmesse da vettori. Saranno inoltre implementati i sistemi di controllo per la sicurezza dei mangimi mentre un’attenzione particolare verrà riservata al contrasto dell’antimicrobico resistenza e alla sorveglianza per le zoonosi.

Per ciò che attiene alle tematiche del settore fitosanitario, verranno programmati interventi finalizzati alla preparazione di una bozza di un piano di azione nazionale sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari e si redigerà una relazione sulla situazione fitosanitaria del paese. Inoltre, sarà previsto il potenziamento del sistema di passaporto delle piante, estendendolo anche alle culture orticole e forestali e del sistema informativo.

Il Progetto riveste un’importanza strategica non solo sotto il profilo scientifico. Grazie all’opera dell’Ambasciatore italiano a Skopje, Carlo Romeo, il lavoro dei prossimi mesi si pone, infatti, non soltanto come base di partenza per una proficua collaborazione tra i due Paesi nel campo della ricerca della sanità animale e della sicurezza alimentare, ma anche come una importante opportunità economica per le imprese agroalimentari.

Consulta le notizie di Sanità animale

Vai all' archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Sanità animale

Data di pubblicazione: 3 marzo 2017, ultimo aggiornamento 6 marzo 2017