immagine del logo della Commissione Europea con la scritta Better Training for Safer Food

Il 2017 vede soprattutto la conferma dei corsi che si sono svolti nell’anno precedente, alcuni dei quali sono già stati programmati, mentre altri saranno attivati nel corso dell’anno in quanto sono in fase di assegnazione, vista la conclusione della procedura di bando pubblico.

I corsi in aula, tradizionali, sono sempre più impostati su aspetti pratici e condotti in modo estremamente interattivo anche nelle parti puramente didattiche (presentazioni), oltre che nella strutturazione con gruppi di lavoro e visite sul campo con la simulazione di attività di controllo, che permette quindi ai partecipanti di applicare ancora meglio quanto è stato esposto durante le sessioni didattiche e/o affrontare situazioni più o meno complesse che si possono presentare nell’attività lavorativa.

Accanto alla programmazione dei corsi tradizionali, sono stati confermati anche i percorsi didattici erogati in modalità e-learning. Al momento i corsi sono in 5 lingue: Francese, Inglese, Tedesco, Portoghese e Spagnolo. Obiettivo della Commissione Europea è però proporre questi corsi in tutte le lingue dell’Unione.

Per i dettali sui singoli corsi attualmente attivi consulta il Programma Better Training for Safer Food 2016-2017

Consulta le notizie di Formazione veterinaria

Vai all' archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Formazione veterinaria

Data di pubblicazione: 26 gennaio 2017, ultimo aggiornamento 26 gennaio 2017