immagine di una atleta che sorride

La Direzione generale della prevenzione ha indetto il bando Programma di ricerca e di formazione/informazione 2016 sui farmaci, sulle sostanze e pratiche mediche utilizzabili a fini di doping e per la tutela della salute nelle attività sportive. Il bando, predisposto dalla Sezione per la vigilanza ed il controllo sul doping e per la tutela della salute nelle attività sportive del Comitato Tecnico Sanitario comprende 2 sezioni:

  1. sezione ricerca
  2. sezione formazione/informazione

Il programma per la sezione ricerca comprende le seguenti tematiche:

  • Tecniche di genetica forense a fini antidoping
  • Implementazione attività di indagine epidemiologica sulla diffusione del fenomeno doping e dell’abuso di medicinali e prodotti salutistici con particolare riguardo alla popolazione giovanile.

Il programma per la sezione formazione/informazione comprende le seguenti tematiche:

  • Implementazione dell’attività e dei materiali formativi/informativi realizzati dalla Sezione e/o sviluppo di modelli ai fini divulgativi per realizzare campagne rivolte agli insegnanti, alla popolazione giovanile, agli atleti ed agli operatori del settore sportivo. Gli interventi formativi devono dare evidenza dell’utilizzo di metodologie formative di provata efficacia (Evidence Based Practice- EBP/Evidence Based Medicine -  EBM), che includano metodologie basate sulla peer education e sul rafforzamento delle life skills (empowerment), in coerenza con le indicazioni dei principali atti di pianificazione sanitaria (Piano Sanitario Nazionale, Piano Nazionale della Prevenzione). Devono inoltre prevedere una adeguata valutazione dell’efficacia dell’intervento formativo, oltre alla verifica dell’apprendimento.

Le proposte progettuali ed i relativi allegati dovranno essere inviati esclusivamente alla casella di posta elettronica certificata (PEC) della Direzione generale della Prevenzione Sanitaria: dgprev@postacert.sanita.it con lettera di accompagnamento del legale rappresentante del DP proponente entro il 5 agosto 2016, non oltre 30 giorni dalla pubblicazionesul portale del Ministero della salute.

Si ricorda che, in base al Codice dell'amministrazione digitale (D. Lgs n. 82/05), le istanze e le dichiarazioni inviate per via telematica ad una casella di PEC sono valide se inviate da altra casella di PEC, oppure inviate da una casella di posta elettronica non certificata, ma sottoscritte mediante firma digitale. In tali casi sono equivalenti alle istanze e alle dichiarazioni sottoscritte con firma autografa apposta in presenza del dipendente addetto al procedimento.

Il messaggio di posta dovrà indicare nell’oggetto la seguente dicitura: PROGRAMMA PER LA RICERCA E PER LA FORMAZIONE/INFORMAZIONE 2016 SUI FARMACI, SULLE SOSTANZE E PRATICHE MEDICHE UTILIZZABILI A FINI DI DOPING E PER LA TUTELA DELLA SALUTE NELLE ATTIVITA’ SPORTIVE.

Ai fini dell’accettazione, farà fede la data di spedizione.

Data di pubblicazione: 6 luglio 2016, ultimo aggiornamento 6 luglio 2016

Consulta le notizie di Antidoping

Vai all'archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Antidoping