immagine di una bambina che accarezza un cavallo

Il Ministero della salute ha emanato una nota esplicativa (n. Prot 0013013 del 26.05.2016) per agevolare l’interpretazione del capitolo 9.4 “Disposizioni transitorie” delle Linee Guida nazionali relative agli Interventi Assistiti con gli Animali (IAA), definendo in modo specifico i criteri per il riconoscimento della formazione pregressa degli operatori.

In seguito all’approvazione, il 25 marzo 2015, dell’Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per l’applicazione delle Linee Guida nazionali sugli IAA, emanate dal Ministero della Salute, era emersa la necessità di definire un sistema di valutazione per gli operatori già in possesso di un titolo alla data del 25 marzo 2016, ossia ad un anno dall’entrata in vigore dell’accordo.

Secondo quanto specificato nella nota, formazione pregressa ed esperienza maturata dovranno essere perfezionate entro il 25 marzo 2018. Il riconoscimento dei percorsi formativi sarà basato sulla valutazione dei corsi o dei seminari già effettuati e sulla loro equipollenza con quanto indicato dalle Linee Guida.

La domanda per il riconoscimento, redatta secondo il modello allegato alla nota, dovrà essere inviata al Centro di Referenza Nazionale per gli Interventi Assistiti con gli Animali che procederà alla valutazione, in collaborazione con il Ministero della salute.

Consulta la nota esplicativa del 26 maggio 2016

Consulta le notizie di Cani, gatti e ...

Vai all' archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Cani, gatti e ...

Data di pubblicazione: 13 giugno 2016, ultimo aggiornamento 13 giugno 2016

Documentazione

Opuscoli e Poster