Un impegno in comune contro l'AIDS

"Proprio oggi in centinaia di città italiane è partita l’iniziativa  un “Impegno in Comune contro l’AIDS” una grande campagna di sensibilizzazione volta a promuovere le azioni di comunicazione e prevenzione del Ministero in occasione della Giornata mondiale contro l’Aids alla quale hanno aderito i Sindaci di tante città. Il messaggio che vorrei passasse oggi è che non bisogna abbassare la guardia nei confronti di questa malattia perché essa rappresenta ancora un’epidemia mondiale". Lo ha detto il Ministro della Salute beatrice Lorenzin nel messaggio per il primo dicembre diffuso oggi in conferenza stampa per fare il punto sulla situazione dell'epidemia in Italia.

Nell'ambito della XXXII Assemblea annuale dell’Anci (Associazione nazionale comuni italiani), tenutasi a Torino dal 28 al 30 ottobre 2015, il Ministero della salute ha chiesto infatti ai Sindaci e loro delegati un coinvolgimento attivo per la diffusione dell’informazione istituzionale contro l’Aids, attraverso l’utilizzo dei canali di comunicazione locali, in vista della giornata mondiale per la lotta all’Aids,

L'iniziativa ha avuto un enorme successo, sono stati 348 i comuni che si sono impegnati a promuovere l’informazione sull’Aids mettendoci...la faccia! Nelle giornate passate al Polo fieristico Lingotto Fiere, i sindaci e i loro delegati hanno manifestato la loro volontà di aderire all’iniziativa facendosi fotografare con lo slogan “Un impegno in... comune contro l’Aids!”.

I comuni che hanno aderito metteranno a disposizione del Ministero uno spazio del loro portale su cui pubblicare un banner che rimanderà a pagine di approfondimento del portale istituzionale.
Sul banner, scaricabile dal portale del Ministero, oltre allo slogan, è riportato il Telefono verde Aids e Infezioni sessualmente trasmesse 800 861061 dell'Unità Operativa Ricerca psico-socio-comportamentale, Comunicazione, Formazione dell'Istituto superiore di sanità, che in occasione del 1° dicembre sarà attivo dalle ore 10.00 alle ore 18.00.

L’adesione all’iniziativa è aperta a tutti i comuni d’Italia che intenderanno aggiungersi alla lista degli enti locali impegnati in prima linea contro l’Aids. I comuni potranno comunicare la loro partecipazione alla Direzione Generale della comunicazione e dei rapporti europei ed internazionali del Ministero, Email l.vitale@sanita.it.

Consulta lo sfogliabile con le foto di sindaci e delegati.

Per approfondire:

Data di pubblicazione: 1 dicembre 2015, ultimo aggiornamento 1 dicembre 2015

Consulta le notizie di Hiv e Aids

Vai all'archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Hiv e Aids