Parte da metà di ottobre a fine dicembre la campagna antinfluenzale del ministero per la stagione 2015-2016.

L'influenza è una malattia che ricorre in ogni stagione invernale e può avere un andamento imprevedibile; ogni anno, impegna importanti risorse del Sistema sanitario nazionale.

La vaccinazione antinfluenzale è raccomandata e offerta gratuitamente:

  • alle donne che si trovino nel 2° e 3° trimestre di gravidanza durante il picco epidemico
  • a tutti i soggetti a rischio di complicanze per patologie pregresse o concomitanti
  • ai soggetti di età pari o superiore ai 65 anni
  • agli operatori sanitari che hanno contatto diretto con i pazienti
  • altri soggetti a rischio, il cui elenco è contenuto nella Circolare Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2015-2016.

Il vaccino è, comunque, indicato per tutte le persone che desiderino evitare di contrarre il virus e si può acquistare nelle farmacie con ricetta medica. E' bene informarsi su quando realmente partirà l’offerta nelle varie regioni, in quanto l’avvio della campagna non è uniforme sul territorio nazionale e dipende, in genere, dal momento in cui il vaccino viene reso disponibile alle singole Asl. Anche le modalità di distribuzione e somministrazione dei vaccini possono essere diverse e coinvolgono una pluralità di attori.

Ecco la composizione del vaccino della stagione in corso, indicata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sulla base delle informazioni sui ceppi virali circolanti e sull'andamento delle sindromi influenzali della scorsa stagione :

  • antigene analogo al ceppo A/California/7/2009 (H1N1)pdm09
  • antigene analogo al ceppo A/Switzerland/9715293/2013 (H3N2)
  • antigene analogo al ceppo B/Phuket/3073/2013 (lineaggio B/Yamagata).

Il vaccino per la stagione 2015-2016 conterrà, pertanto:

  • la variante A/California/7/2009 (H1N1), presente anche nel vaccino della scorsa stagione
  • una nuova variante antigenica di sottotipo H3N2 (A/Switzerland/9715293/2013), che sostituirà il ceppo A/Texas/50/2012 contenuto nel vaccino della scorsa stagione
  • una nuova variante di tipo B (B/Phuket/3073/2013), appartenente sempre al lineaggio B/Yamagata/16/88, in sostituzione del precedente ceppo vaccinale, B/Massachusetts/2/2012

Accanto al vaccino, l'altra arma di prevenzione consiste in semplici gesti quotidiani, come: lavarsi spesso le mani, coprirsi naso e bocca quando si starnutisce, evitare di toccare occhi, naso e bocca con le mani non lavate, etc.

Per approfondire consulta:

Data di pubblicazione: 22 ottobre 2015, ultimo aggiornamento 22 ottobre 2015

Consulta le notizie di Influenza

Vai all'archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Influenza