immagine di alcune qualità diverse di riso

Il regolamento (UE) 2015/1006 della Commissione europea ha stabilito per la prima volta dei tenori massimi di arsenico inorganico per il riso e per i prodotti di riso, che entreranno in vigore dal 1° gennaio 2016.

Il riso è un alimento importante per una gran parte delle popolazione mondiale ed è parte fondamentale di una dieta equilibrata. La presenza dell’arsenico nel riso è dovuta alle caratteristiche del cereale ed al particolare metodo di coltivazione.

La fissazione di tenori massimi specifici per questi prodotti contribuisce a ridurre l’esposizione alimentare all’arsenico inorganico della popolazione europea, in particolare delle fasce di consumatori più esposte quali i forti consumatori e la prima infanzia.

Il Ministero della salute, in collaborazione con l’Istituto superiore di sanità, ha attivato le Autorità territoriali competenti per i controlli ufficiali degli alimenti, affinché il rispetto dei nuovi tenori massimi di arsenico sul territorio ed all’importazione possa essere efficacemente verificato a decorrere dal 2016.

Consulta le notizie di Sicurezza alimentare

Vai all' archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Sicurezza alimentare

Data di pubblicazione: 20 luglio 2015, ultimo aggiornamento 20 luglio 2015